24.2 C
Civita Castellana
26/07/2021
Image default

CIVITA CASTELLANA – Il parroco Don Carlo attacca il Sindaco Giampieri per le promesse non mantenute.

Duro intervento quello del parroco Don Carlo di Sassacci che in occasione delle celebrazioni per la festa di Don Luigi, con presenti il Sindaco Giampieri e l’intera giunta comunale, li attacca duramente per l’assenza dal quartiere e le promesse non mantenute:

” San Luigi è del 1500 non sapeva che i semafori andassero con la corrente elettrica, allora abbiamo dovuto fare un’altra supplica e per miracolo è stata attaccata la corrente a questi semafori e tutto è andato per il verso migliore. Dopo una decina di mesi questi semafori, almeno uno, ha perso l’intelligenza ed è rimasto bloccato al verde per cui il traffico in salita è sempre a volontà di colui che cammina. Io ho cercato di capire perché sia rimato bloccato, forse per la moda del ‘Green’, dell’ecologia mi sono detto, ma poi ho pensato al fatto che forse questo verde viene apprezzato dall’amministrazione comunale perché rispecchia un po’ le casse di quasi tutti i comuni di questa zona, tutti al verde! – cerchiamo però di farlo diventare rosso – aggiunge il parroco.”

Continua poi: ” Aldilà delle battute caro Sindaco, Pulcinella diceva che scherzando si dice sempre la verità e sa bene che le promesse elettorali sono un po’ come quelle sacerdotali, vanno rispettate o andrebbero.

In merito alla vicenda è intervenuto il consigliere Brunelli sui social scrivendo: “Anche Don Carlo ha tirato le orecchie al Sindaco Giampieri denunciando lo stato di abbandono di Sassacci. E’ il momento di rimboccarsi le maniche, il periodo di rodaggio è trascorso, tutta Civita è in una condizione pietosa. “

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy