10.4 C
Civita Castellana
13/02/2022
Image default

CIVITA CASTELLANA: Ancora una volta l’Amministrazione manca importanti opportunità dei fondi

Riceviamo e pubblichiamo

Ancora una volta l’Amministrazione di Civita Castellana si dimentica di cogliere le importanti opportunità dei fondi regionali e ministeriali.

Pensavamo che con la promessa del Sindaco Giampieri di “costante aggiornamento dei bandi” si dedicasse più attenzione al reperimento di risorse extracomunali, ma nulla è cambiato in meglio, anzi…

Solo nel mese di febbraio ci siamo fatti sfuggire 3 grandi opportunità:

– prima il bando regionale sulle aree industriali ed artigianali da 3.500.000 €, che avevamo prontamente comunicato all’Amministrazione in data 15/12/2020, segnalando contestualmente le problematiche delle due aree industriali Casale Ettorre e Loc. Prataroni;

– poi la mancata partecipazione al bando culturale “Fermenti in Comune”, nonostante richieste reiterate ed incontri ad hoc finalizzati alla predisposizione del bando;

– infine, il più grave, l’importantissimo bando del Ministero degli Interni con il quale si mettevano a disposizione degli enti locali 1,85 miliardi di € per combattere il dissesto idrogeologico e per la messa in sicurezza del territorio e delle strade.

Una mancanza veramente imperdonabile alla luce del vergognoso stato in cui versano le nostre strade e in generale il nostro territorio, pieno di voragini e colpito anche da un importante evento franoso al Belvedere Faleri Veteres, con la circolazione stradale che non è stata ancora pienamente ripristinata causando non pochi problemi ai cittadini. 

Proprio per questo non riusciamo a capire per quale motivo, se non per un’imperdonabile isinteresse, Civita non abbia presentato la domanda al pari dei 1912 Comuni beneficiari, molti dei quali nella nostra Provincia e a due passi dalla nostra città.

Infatti più di 25 Comuni della provincia di Viterbo hanno presentato proposte, che sono state ammesse e finanziate con una cifra complessiva pari a 19 milioni di €.

(Gallese 500.000 euro + 248.000 euro; Oriolo Romano 293.000 euro; Barbarano Romano 995.000 euro; Montalto di Castro 400.000 euro; Vasanello 335.000 euro; Vignanello 999.580 euro; Acquapendente 900.000 euro + 800.000 euro + 800.000 euro; Fabrica di Roma 991.666 euro; Bassano in Teverina 996.587 euro; Ischia di Castro 780.000 euro; Blera 650.000 euro; Vallerano 470.000 euro + 130.000 euro + 400.000 euro; Castel Sant’Elia 295.000 euro; Celleno 980.000 euro; Caprarola 700.000 euro + 500.000 euro; Civitella d’Agliano 970.000 euro; Cellere 990.000 euro; Castiglione in Teverina 850.311 euro; Soriano nel Cimino 395.000 euro; Valentano 499.900 + 327.000; Gradoli 835.524 euro; Bolsena 216.500 euro; Carbognano 390.000 euro; Calcata 200.000 euro; Vejano 390.000 euro. )

Civita Castellana avendo importanti problematiche strettamente legate all’oggetto del bando e una popolazione superiore ai 15000 abitanti avrebbe potuto chiedere fino a 2.500.000 €, con un’altissima probabilità di ottenerli e di risolvere più di qualche situazione estremamente problematica.

Ma ancora una volta abbiamo fallito un obiettivo fondamentale per la crescita e lo sviluppo della nostra città, e l’attuale Amministrazione ha nuovamente dato piena dimostrazione di un totale disinteresse e di una disorganizzazione non all’altezza della nostra città. 

Chiediamo una piena assunzione di responsabilità e un cambio di passo immediato per non rinunciare alle prossime progettualità, anche alla luce di un’imminente stagione di investimenti in cui a fare la differenza sarà la capacità di programmazione degli Enti locali.

Chiediamo risposte sul perché per il Belvedere Faleri Veteres (progetto in fascia a e quindi considerato prioritario dal Governo) non è stata presentata alcuna domanda di contributi ma si è preferito accendere un mutuo di 700000€ a carico della cittadinanza.

Allo stesso modo chiediamo meno arroganza e più ascolto nei confronti di tutta la minoranza che più volte ha tentato di mettere l’Amministrazione in condizione di risolvere problematiche e cogliere opportunità, ma che non è mai ascoltata. 

Queste sono le conseguenze e la città non se le può permettere.

Gruppo Consiliare PD Civita Castellana

Simone Brunelli
Nicoletta Tomei

Domenica Cancilla

Segretario di Circolo

Alessandro Mazzoli

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy