5.6 C
Civita Castellana
26/02/2021
Image default

CIVITA CASTELLANA: Risposta da parte dell’Ass. Simonetta Coletta ai consiglieri di opposizione

Riceviamo e pubblichiamo

La risposta secca e diretta dell’assessore alla cultura e pubblica istruzione Simonetta Coletta ai consiglieri di opposizione non tarda ad arrivare. Dopo continui attacchi e pretestuose inopportune insinuazioni, spesso strumentali e infondati, arriva concisa e chiara ai suoi destinatari.

“Generalmente – dichiara la Coletta – tendo a non rispondere agli attacchi strumentali dei consiglieri comunali di minoranza, in quanto credo che le bagarre politiche, soprattutto in un momento come l’attuale, siano deleterie oltre che sterili e anacronistiche. Pertanto preferisco dedicare il mio tempo al lavoro che mi compete e a favore della cittadinanza. Sulla questione della biblioteca comunale però – prosegue Simonetta Coletta -, si è raggiunto un tale livello di speculazione politica da parte del PD – che è stato, tra l’altro, il vero protagonista che ha portato alla chiusura di quella stessa biblioteca – e di Rifondazione Comunista, che sento sia arrivato il giusto momento per iniziare a chiarire pubblicamente e doverosamente la realtà dei fatti.


Ho appreso dalla lettura dei giornali, – spiega l’assessore – che la minoranza si è persino presa il disturbo di redigere ad arte articoli dove è riuscita addirittura a correlare la chiusura della biblioteca comunale con alcuni tafferugli giovanili che hanno avuto luogo di recente in alcune zone della nostra città. Sminuendo in tal modo l’intensivo operato delle forze dell’ordine e del vicesindaco, Matteo Massaini, ai quali invece colgo l’occasione per inviare i miei pubblici ringraziamenti per quanto si stanno adoperando a fare costantemente. Usare episodi di diversi e distanti contesti per fare polemica e gettare fango è, a mio avviso, sintomo di una scarsa capacità di fare politica. Rappresenta piuttosto un goffo tentativo di attaccare senza meta solo per il mero gusto di attaccare. Sperando poi ne possa derivare una opportunità politica come auspicata ricompensa.


Trovo tutto questo estremamente infimo e meschino. Se non addirittura vergognoso. A mio avviso, gli attacchi strumentali di chi chiede falsamente collaborazione con la maggioranza, in special modo in una situazione emergenziale come quella attuale, non possono che condurre ad una perdita costante di tempo e anche di occasioni di crescita per il nostro paese.

Non è producente per nessuno sferrare continui attacchi politici strumentalmente, cogliendo ogni volta un diverso pretesto. Anche perché, è bene comunicarlo una volta per tutte e a chiare lettere – prosegue la Coletta – abbiamo ereditato un Comune estremamente sottodimensionato dal punto di vista dell’organico interno. Con le conseguenti immaginabili difficoltà di gestione a tutto tondo.

Pertanto, con l’approvazione del prossimo bilancio previsionale e grazie all’intenso lavoro dell’assessorato al personale, condotto da Silvia La Bella, insieme agli uffici comunali, sono in programma numerose assunzioni, tra cui anche quelle necessarie alla completa e idonea gestione della biblioteca comunale. Nel frattempo, insieme al sindaco e agli uffici competenti ci stiamo adoperando per la riapertura della biblioteca comunale per due giorni alla settimana nel rispetto della normativa anti Covid 19 e assicurando la totale sicurezza degli utenti e del personale a disposizione.

Infine, mi preme cogliere l’occasione per ricordare che, grazie all’aggiudicazione di un bando ministeriale, recentemente abbiamo provveduto all’acquisto di libri, per complessivi diecimila euro, proprio con lo scopo di implementare il numero dei volumi presenti nella biblioteca in prossimità di una sua riapertura.

Al di là e nonostante le difficoltà legate alla pandemia, – conclude l’assessore – mi fa piacere ricordare anche che, in appena cinque mesi dal nostro insediamento, abbiamo patrocinato o direttamente organizzato numerosi eventi on line. Coltivando l’importanza delle attività legate alla cultura e alle tradizioni della nostra città. Tra le ultime ma non meno importanti iniziative curate, la serie di video conferenze sull’etruscologia in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma e una pubblicazione sull’edizione 2021 della guida “I Cammini della Tuscia”, de “La Repubblica”, per la promozione del nostro territorio. Inoltre, con il supporto della consigliera Angela Consoli, stiamo organizzando eventi e conferenze per il settecentesimo anno dalla morte di Dante Alighieri. Infine sono lieta di comunicare che è in corso anche la ristrutturazione di un nuovo centro culturale finanziato dal GAL. Queste sono solo alcune delle iniziative intraprese da questo assessorato alla cultura.”

Simonetta Coletta
Assessore alla Cultura

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy