10.4 C
Civita Castellana
13/02/2022
Image default

LAZIO: Lettera aperta ’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia (ANPCI)

Egregio Professore,
desideriamo innanzi tutto esprimerLe la gratitudine da parte della nostra Associazione e dei nostri
associati per aver “risposto all’appello” del Presidente della Repubblica accettando l’incarico di
formare un nuovo governo ed augurarLe un buon lavoro per il bene dell’Italia e degli Italiani.
L’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia (ANPCI) è nata nel 1999 a tutela dei comuni di minore
dimensione demografica: i così detti piccoli comuni, tenendo però sempre ben presente anche quelli
di medie dimensioni i quali vivono gli stessi problemi.
Sappiamo che Le spetta un lavoro pesante ed impegnativo, ma riponiamo in Lei una grande fiducia. I
piccoli comuni hanno bisogno di particolare attenzione da parte dello Stato: sarebbe, pertanto,
auspicabile che nell’organizzazione del futuro Governo si prendesse in considerazione la possibilità di
conferire una delega specifica per questo settore al fine di aver un filo diretto con il Governo per le
problematiche a loro riferite.
I piccoli comuni (popolazione inferiore a 5000 abitanti) presidiano e tutelano la stragrande
maggioranza del territorio italiano. Sono comuni per lo più virtuosi che nonostante i molti
cambiamenti legislativi e normativi riescono a gestire i rispettivi territori. Negli ultimi anni, però, i
drastici tagli ai trasferimenti erariali da parte dello Stato agli enti locali, il costante aumento del carico
burocratico e dei vari nuovi adempimenti, la carenza di personale, di segretari comunali, di ragionieri,
di tecnici in generale hanno reso sempre più difficile amministrare queste splendide realtà, definite dal
Presidente Mattarella: ”Una risorsa quanto mai preziosa per l’intero Paese”.
Ci permettiamo di farLe presente una particolare urgenza:
il PON (Piano Operativo Nazionale)“GOVERNANCE E CAPACITA’ ISTITUZIONALE” 2014-2020
Progetto: “Rafforzamento della capacità amministrativa dei Piccoli Comuni”
Un progetto importante, uno strumento indispensabile per attuare le priorità strategiche in materia di
rafforzamento e innovazione della Pubblica Amministrazione. Una grande opportunità per i piccoli
comuni, molti dei quali si sono attivati, presentando la manifestazione di interesse presso il
Dipartimento della Funzione Pubblica, e sono in attesa dell’autorizzazione da parte del Dipartimento
stesso per l’ attivazione dei progetti. Confidiamo in un Suo particolare interessamento affinché possa
proseguire celermente il percorso intrapreso.
Abbiamo accennato solo marginalmente alcune delle problematiche che affliggono i piccoli comuni.
Molte altre necessitano l’attenzione del Suo futuro Governo. A tal fine, nelle more dei suoi impegni,
desidereremmo poterLe portare personalmente la voce dei piccoli comuni. Realtà vive, vivaci,
dinamiche, virtuose: il cuore pulsante del sistema Italia.
In attesa di un Suo gentile riscontro a questa nostra missiva, Le rinnoviamo la nostra stima e il nostro
augurio di buon lavoro.
Roma 10 febbraio 2021

Franca Biglio

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy