11 C
Civita Castellana
29/11/2021
Image default

Banche, Battistoni (FI): “Famiglie e imprese a rischio stretta creditizia da nuovo regolamento Eba. Commissione Europea si attivi per correttivi”

Comunicato stampa del senatore Francesco

Il 2021 non promette nulla di buono, almeno per tante famiglie e imprese italiane che, secondo quanto previsto dal nuovo regolamento dell’Eba, l’Autorità bancaria europea, potrebbero vedersi bloccati gli addebiti delle utenze, le rate di mutui o finanziamenti, così come i pagamenti degli stipendi e dei contributi previdenziali, qualora il conto corrente sia “in rosso”. Inoltre, il cliente sarà immediatamente considerato moroso e dopo tre mesi di mancati pagamenti superiori a 100 euro, la banca lo segnalerà alla centrale rischi come “cattivo pagatore”. Per questo plaudo al Presidente della Commissione per gli Affari Costituzionali al Parlamento Europeo, nonché Vice presidente di Forza Italia, Antonio Tajani, per aver scritto nero su bianco ai Commissari McGuinness e Breton, affinché si intervenga, oltre che sulle moratorie, per modificare la normativa sui crediti deteriorati. In un momento di crisi economica e sanitaria, in cui la vera sfida del 2021, per imprese e famiglie, è sopravvivere, questo duro colpo appare decisamente fuori luogo e fuori tempo. Come sempre, Forza Italia, con l’autorevolezza dei suoi vertici, continua a presidiare l’interesse di tante famiglie e imprese che hanno bisogno di più flessibilità e non di più rigore.

Lo dichiara in una nota, il Senatore Francesco Battistoni, in qualità di componente della Commissione bicamerale d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy