Home » Storia »

Nepi e la Shoa

Lo riporta in una nota il Direttivo sezione Anpi “Emilio Sugoni” 

Nepi e la Shoa
Nella mattinata di mercoledì  6 febbraio 2019 a Nepi presso il Palazzetto Comunale si e' svolto un incontro di commemorazione delle vittime della Shoah, come svolgimento del Giorno della Memoria del 27 gennaio.
Questa celebrazione è stato  istituita con legge n.211/2000,  il 27 gennaio - giorno della liberazione dei sopravvissuti  dal campo di sterminio di Auschwitz  nel 1945.
L'incontro è stato  promosso dalla sezione Anpi “Emilio Sugoni” di Nepi in collaborazione con l'istituto scolastico e il Comune di Nepi.
All'incontro sono intervenuti Giocondo Gregori presidente della sezione Anpi, Elisa Casillo vicepreside dell'Istituto d'istruzione superiore "Umberto Midossi", Susanna Burdese assessora ai servizi sociali del Comune di Nepi in rappresentanza del sindaco, Antonella Litta del comitato provinciale dell'Anpi, il vescovo della diocesi di Civita Castellana mons. Romano Rossi, il responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo.
Gli  studenti dei licei, linguistico e scientifico dell’Istituto d’Istruzione superiore-ISS  “Umberto Midossi” hanno seguito in modo attento e commosso i vari interventi.
A conclusione dell’incontro il docente della scuola  Carlo Santerno ha illustrato i contenuti e poi eseguito, accompagnandosi con la chitarra, la canzone "Auschwitz" di Francesco Guccini.
Da tutti gli interventi l’impegno perché  la Memoria della Shoah diventi  un insegnamento per il presente perché l’orrore di quanto accaduto non abbia più a ripetersi.
 

07/02/2019 | Nepi |