Home » Cultura »

Alta leggibilità alla biblioteca comunale di Montalto di Castro

La prima raccolta, già disponibile al prestito, si compone di testi scelti tra quelli proposti da importanti case editrici 

Alta leggibilità alla biblioteca comunale di Montalto di Castro
Prosegue l’impegno da parte dell’amministrazione comunale verso la promozione del libro e della lettura sul territorio con un’altra iniziativa volta ad incrementare il patrimonio librario della biblioteca. Una nuova sezione è interamente dedicata a testi e audiolibri rientranti nella categoria “Alta Leggibilità” volendo con ciò fornire un valido supporto ai bambini che mostrano specifiche difficoltà di lettura come DSA e BES.
 
La prima raccolta, già disponibile al prestito, si compone di testi scelti tra quelli proposti da importanti case editrici come Bianconero Edizioni, Il Battello a Vapore e Sinnos Editrice (collana Leggimi), libri accessibili a tutti ma con grafica di qualità e font studiati specificatamente per favorire la leggibilità a bambini con difficoltà.
 

«Questa iniziativa si inserisce in un contesto di interventi per la valorizzazione della biblioteca comunale - commenta l'assessore alla cultura Silvia Nardi - fiore all'occhiello della nostra amministrazione e che dovrà diventare sempre più polo di aggregazione per famiglie, bambini e ragazzi. In questo senso, due anni fa, abbiamo iniziato un percorso di progetti e promozione, come il biblioreading, per avvicinare i nostri figli alla biblioteca come luogo della cultura. Dunque, letture interattive, spettacoli teatrali, corsi di formazione e adesso una nuova sezione di libri ad alta leggibilità per ampliare sempre di più l’offerta predisposta».  

«Permettere ad ogni ragazzo di accedere alla narrativa – aggiunge il consigliere Emanuela Socciarelli con delega ai servizi sociali - significa donargli un percorso di formazione e arricchimento personale. Rientra in quelle attività che si fanno per libera scelta, ludiche e piacevoli, non obbligatorie, ma che vanno ad incidere positivamente anche sul rendimento scolastico. Ci sono categorie di ragazzi che a causa di neurodiversità come nei disturbi specifici dell’apprendimento o stranieri che devono approcciarsi alla letto-scrittura in lingua italiana, che non hanno la possibilità di addentrarsi in questo meraviglioso mondo.

D’ora in poi per i nostri giovani lettori, grazie ai testi della sezione “alta leggibilità”, tale ostacolo potrà essere superato. Questo è un ulteriore tassello da aggiungere all’impegno di questa amministrazione verso i DSA, creando un luogo di lettura idoneo alle loro necessità. Lo splendido lavoro di sinergia svolto tra l’ufficio cultura e  pubblica istruzione ha dato vita a questo spazio di promozione alla lettura. Grazie a tutti coloro che si sono adoperati per ottenere questo importante risultato».

07/03/2019 | Montalto di Castro |