Home » Viterbo »

Viterbo- Presentato il calendario degli eventi di Viterbo città europea dello sport

Viterbo- Presentato il calendario degli eventi di Viterbo città europea dello sport

Mostre, corsi di formazione, seminari, convegni e naturalmente gare sportive. Sono stati presentati questa mattina a Palazzo dei Priori i 67 appuntamenti previsti nel calendario di Viterbo Città Europea dello Sport 2012, la manifestazione che verrà inaugurata ufficialmente sabato 18 febbraio al Palamalè alle 10,30. Una sala del Consiglio particolarmente affollata ha assistito alla presentazione di questa mattina. Insieme al sindaco Giulio Marini l'europarlamentare Marco Scurria, l'assessore allo Sport e presidente del comitato organizzatore della manifestazione Enrico Maria Contardo, il consigliere comunale e coordinatore del comitato Luigi Maria Buzzi, l'assessore ai rapporti con l'Università e con le istituzioni europee Chiara Frontini, nonché l'assessore provinciale al Turismo Andrea Danti, il segretario generale della Camera di Commercio Francesco Monzillo e il professor Stefano Grego, delegato alle relazioni internazionali Università della Tuscia.

“Oggi presentiamo il risultato di un lavoro che va avanti da oltre un anno – ha sottolineato il sindaco Marini in apertura della conferenza -. Anche se le risorse sono limitate siamo riusciti comunque a mettere in piedi una serie di eventi in grado di valorizzare lo sport, e soprattutto chi lo pratica. L'importante riconoscimento accordato dall'Aces, sostenuto dalla Comunità Europea e ottenuto grazie anche all'onorevole Scurria che ha seguito da vicino la fase della candidatura, rappresenta un patrimonio dell'intera città e non solo dell'amministrazione. Un ottimo segnale per proseguire questo cammino”. Ad addentrarsi invece nel calendario è stato l'assessore Contardo che ha spiegato: “Ben sessantasette manifestazioni di cui otto sono eventi internazionali, ventisette nazionali, tredici regionali e quindici locali. Avremmo anche potuto fare di più, ma il particolare momento economico non ci ha consentito di prendere in considerazione manifestazioni dal costo molto elevato. Nell'ambito di Viterbo Città Europea dello Sport 2012, dopo l'approvazione da parte del consiglio comunale  della Carta etica dello Sport, verrà anche istituito il Premio "Etica e sport" destinato alle società e alle associazioni sportive, alle scuole e ai professionisti della comunicazione, con il fine di promuovere la cultura dello sport basata su valori etici e priva di qualsiasi tipo di discriminazione”. “Organizzare i vari eventi – ha aggiunto il consigliere Buzzi, ironizzando scherzosamente – è stata di per sé una competizione sportiva. In alcuni momenti una vera corsa ad ostacoli, che però siamo riusciti a superare. Il nostro obiettivo era solamente uno: il traguardo. Oggi siamo a buon punto – ha aggiunto il coordinatore del comitato organizzatore -. Per promuovere la manifestazione e aggiornare tutti gli sportivi, con la collaborazione della Kbyte, abbiamo attivato anche un sito che riporterà tutte le informazioni in merito ai vari eventi in programma”. Condivisione e attenzione all'iniziativa arriva anche da Palazzo Gentili. “La Provincia partecipa con grande forza a questa manifestazione che riteniamo essere di primo livello e molto ben organizzata – ha dichiarato l’assessore provinciale allo sport Andrea Danti ribadendo la vicinanza di Palazzo Gentili a questa manifestazione. “Voglio fare i complimenti agli organizzatori – ha aggiunto l’assessore – perché in un momento di crisi economica come quello che stiamo attraversando era molto difficile mettere in piedi un cartellone di eventi di questo livello. La Provincia ha intenzione di dare un ulteriore mano per far in modo che questo programma possa essere implementato durante l’anno con altri importanti eventi. L’assessore ha sottolineato poi la valenza turistica della manifestazione: “Grazie a questi appuntamenti – dice Danti - durante l’intera stagione raggiungeranno il Viterbese numerosissime persone. Si tratta quindi di un’importante vetrina turistica per il nostro territorio”. La presentazione di Viterbo Città Europea dello Sport 2012 è stata anche l'occasione giusta per affrontare progetti di respiro internazionale che vedono protagonisti i giovani. Ne ha parlato il professor Grego, soffermandosi su un'importante convenzione stipulata con il Comune di Viterbo alla fine dello scorso anno che ha dato vita ad un progetto comunitario rivolto ai giovani. Sulla stessa linea ha proseguito l'assessore Frontini, che ha affrontato anche la tematica dei bandi europei: “Posso dire di aver “ereditato” i vantaggi di questa convenzione sottoscritta da Comune e Università. Per questo, fin da subito, ho cercato di metterne a frutto i vari benefici. Tra le nostre prossime iniziative, rientra un progetto che riguarderà la formazione dei ragazzi attraverso metodologie di apprendimento non formali, come ad esempio workshop, seminari ed esperienze direttamente sul campo”. Di benessere fisico ma anche di competizione economica ha invece parlato il segretario generale della Camera di Commercio Francesco Monzillo: “Lo sport inteso come attività benefica contiene in sé tanto un valore positivo per il benessere fisico e mentale, quanto l’insieme dei valori su cui dovrebbe basarsi una buona società civile. Valori simili a quelli che governano le imprese, chiamate quotidianamente a giocare la partita dei mercati, in maniera competitiva ed etica. La Camera di Commercio partecipa, nell’ambito di un questo importante progetto e degli appuntamenti che nel corso dell’anno si svolgeranno, mettendo a disposizione risorse anche strutturali, utili alla buona riuscita degli eventi previsti”. L'intervento conclusivo della conferenza lo ha fatto l'onorevole Scurria. “Nonostante il rigido clima esterno – ha  dichiarato l'europarlamentare – in questo contesto si respira il calore di un gruppo che ha lavorato per conseguire un importante obiettivo. Da europarlamentare non ho fatto altro che portare all'attenzione dell'Europa il nome di Viterbo. L'amministrazione è stata brava a presentare un buon programma coinvolgendo principalmente il territorio. Le associazioni, le scuole, le imprese. In poche parole, ha puntato al concetto di sussidiarietà”. Tra i presenti anche l'assessore Zucchi, i consiglieri comunali Mauro Rotelli e Sergio Insogna, quest'ultimo ideatore e promotore della mascotte della manifestazione che verrà presentata in occasione della cerimonia inaugurale, l'assessore provinciale Paolo Bianchini e il consigliere provinciale Gianluca Mantuano. Tra il pubblico oltre l'ex assessore Giovanni Arena, da sempre grande sostenitore dello sport, il campione di nuovo Fabio Laugeni. Ringraziamenti sono stati rivolti alla Regione Lazio e alla Provincia di Viterbo, all'Università della Tuscia, al dirigente scolastico regionale per il Lazio - Uff. XIV, AT Viterbo Venanzio Marinelli per aver coinvolto le scuole del territorio, alla Fondazione Carivit e a Unindustria, alla Camera di Commercio, nonché ai privati che hanno sostenuto la manifestazione come Terme dei Papi e Belli Costruzioni e alle professoresse Giorgia Giorgini (organizzatrice della cerimonia inaugurale) e Letizia Falcioni coordinatore di Educazione fisica Ufficio scolastico Viterbo. Tutti gli eventi sono gratuiti. Info: www.viterboeuropeancityofsport2012.euwww.viterbocittaeuropeadellosport2012.eu .

 

 

07/02/2012