Home » Viterbo »

Viterbo, 05 giugno 2013, celebrazione del 199° Annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

Nella mattinata odierna, presso la caserma intitolata alle medaglie d’oro al Valor Militare alla memoria, Brigadiere Pietro Cuzzoli e Appuntato Ippolito Cortellessa, sede del Comando Provinciale Carabinieri di Viterbo, ha avuto luogo il 199° Annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, quest’anno celebrato, in aderenza agli indirizzi delle Autorità di Governo, in forma molto sobria e non aperta al pubblico.

Viterbo, 05 giugno 2013, celebrazione del 199° Annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

Nella mattinata odierna, presso la caserma intitolata alle medaglie d’oro al Valor Militare alla memoria, Brigadiere Pietro Cuzzoli e Appuntato Ippolito Cortellessa, sede del Comando Provinciale Carabinieri di Viterbo, ha avuto luogo il 199° Annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, quest’anno celebrato, in aderenza agli indirizzi delle Autorità di Governo, in forma molto sobria e non aperta al pubblico.

Alla celebrazione è intervenuto il Prefetto di Viterbo, dott.ssa Antonella Scolamiero, ed una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Dopo la rassegna del reparto schierato, la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante Provinciale, Colonnello Gianluca Dell’Agnello, ha ricordato l’importanza delle Stazioni Carabinieri, quale insostituibile presidio di legalità e sicurezza, che testimoniano la presenza rassicurante dello Stato anche nelle piccole comunità. A tal proposito, il Colonnello Dell’Agnello ha accennato ai recenti provvedimenti che hanno consentito il potenziamento dell’Arma nella Provincia; in particolare:

  • ben 12 i Comandi Stazione sono stati rinforzati con 2 militari ciascuno, per un totale quindi di 24 unità in più, segno concreto questo dell’importanza che il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ripone nella più piccola cellula operativa dell’Istituzione;
  • sono state assegnate nuove autovetture per i reparti investigativi della Provincia, acquisite nell’ambito del “patto Lazio sicuro”.

 

Il Colonnello Dell’Agnello ha quindi tracciato il bilancio, di pregevole livello, dell’attività svolta dai Carabinieri della Provincia, ricordando che nel 2012:

  • sono state denunciate a piede libero 2.441 persone;
  • 849 sono gli arresti operati, di cui 515 in flagranza di reato; tra questi spiccano i 205 arresti per i delitti cosiddetti “predatori”, in primo luogo furti e rapine;
  • altri 334 arresti sono stati eseguiti sui provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria a conclusione di complesse e articolate attività investigative, tra le quali si rammentano le operazioni denominate “Drago”, ”Vito”,  “SLK”, “New Generation” , “Autoflop“ e,  per ultima “Sharing“, conclusasi con la cattura  di 6 pericolosi malviventi autori di rapine in danno di esercizi commerciali in Viterbo e Roma;
  • anche nel contrasto alla diffusione della droga sono stati raggiunti ragguardevoli risultati, con 132 soggetti arrestati ed il sequestro di oltre 38 Kg e mezzo di sostanze stupefacenti di vario tipo e di circa 850 piante di “canapa indiana”;
  • infine, sono stati espletati 45.800 servizi di pattuglia e di perlustrazione, con una presenza media giornaliera di 125 equipaggi dedicati al controllo del territorio dell’intera Provincia.

 

Il Prefetto di Viterbo ha quindi proceduto alla consegna dei riconoscimenti ai Carabinieri di ogni ordine e grado che si sono particolarmente distinti nelle attività di servizio.

 

 

 

 

 

 

Encomio semplice concesso dal Comandante Interregionale Podgora al Maresciallo Vincenzo Amodio, effettivo alla Stazione di Fabrica di Roma

“CON FERMA DETERMINAZIONE E GENEROSO ALTRUISMO, NON ESITAVA A INTERVENIRE IN SOCCORSO DI UN UOMO CHE, CON INTENTI SUICIDI, AVEVA SATURATO LA PROPRIA ABITAZIONE CON IL GAS. DOPO ESSERSI INTRODOTTO NELL’APPARTAMENTO, RIUSCIVA A METTERE IN SICUREZZA I LOCALI E A TRASPORTARE ALL’ESTERNO IL MALCAPITATO ORMAI PRIVO DI SENSI, SCONGIURANDO PIU’ GRAVI CONSEGUENZE.”

Fabrica di Roma, 14 agosto 2012

Encomio semplice concesso dal Comandante Interregionale Podgora al Brig. Andrea ACCIARESI e all’App.S. Sante PAOLINI, effettivi al NORM di Tuscania

“DANDO PROVA DI ELEVATA PROFFESIONALITA’, NON COMUNE SPIRITO DI INIZIATIVA E FERMA DETERMINAZIONE, NEL CORSO DI SERVIZIO PERLUSTRATIVO, UNITAMENTE A COMMILITONE, INTERCETTAVA E TRAEVA IN ARRESTO, DOPO BREVE INSEGUIMENTO, UN UOMO CHE, TRAVISATO ED ARMATO DI COLTELLO, AVEVA POCO PRIMA RAPINATO GLI ANZIANI OSPITI DI UNA CASA DI CURA. L’OPERAZIONE, CHE CONSENTIVA ANCHE L’ARRESTO DI UNA COMPLICE, DIPENDENTE DELLA CITATA STRUTTURA, ED IL RECUPERO DELLA REFURTIVA, SUSCITAVA AMPI CONSENSI NELL’OPINIONE PUBBLICA, CON POSITIVI RIFLESSI SUL PRESTIGIO DELL’ISTITUZIONE.”

Tuscania, 6 marzo 2012

 

Encomio semplice concesso dal Comandante della Legione Lazio al Cap. ora Magg. Raffaele GESMUNDO, Cap. Giovanni MARTUFI, Mar.A.s.UPS Mauro CAMILLI, Mar.A.s.UPS Paolo LONERO, Mar.Ca. Piergiorgio SCOPARO, Mar.Ca. Dario CALABRO, Mar.Ord. Luca CAPOTOSTI, Mar. ora Mar.Ord. Angelo DE MATTEO, V.Brig. Roberto DE SANTIS, App.S. Massimiliano PIZZI, Car.S. Sossio DE CRISTOFARO, Car.S. Francesco PESCIAROLI e Car.S. Daniele SARDO

“DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITA’, NON COMUNE SENSO DEL DOVERE E SPICCATO ACUME INVESTIGATIVO, PARTECIPAVA A PROLUNGATA E COMPLESSA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI DISARTICOLARE UN SODALIZIO CRIMINALE RESPONSABILE, TRA L’ALTRO, DI TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO COMPLESSIVO DI 42 PERSONE E CON IL SEQUESTRO DI DROGA.”

Viterbo e territorio nazionale, gennaio 2011 – maggio 2012

 

Encomio semplice concesso dal Comandante della Legione Lazio al Mar.A.s.UPS ora Lgt. Donato CROCICCHIA, Mar.A.s.UPS Adriano MARZI, Mar.Ord. Corrado GRAVINA, Brig. Francesco CAROFANO, App.S. Domenico FLORE, App.Sc. Pasquale BACOCCO, App.S. Nicola DEGLI INNOCENTI, App.S. Michele GRECO, App.S. Tommaso SABATINO, Car.Sc. Domenico ESPOSTO e  Car.Sc. Marco SABA

“EVIDENZIANDO ALTO SENSO DEL DOVERE, ESEMPLARE ABNEGAZIONE E SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO, FORNIVA DETERMINANTE CONTRIBUTO A COMPLESSA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI DISARTICOLARE UN PERICOLOSO SODALIZIO CRIMINALE DEDITO AL TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI E ALLE TRUFFE. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO IN FLAGRANZA DI 10 PERSONE, L’ESECUZIONE DI 13 PROVVEDIMENTI RESTRITTIVI, NONCHE’ CON IL SEQUESTRO DI UN CONSISTENTE QUANTITATIVO DI DROGA E DI 9 AUTOVETTURE.”

Provincia di Viterbo e territorio nazionale, novembre 2010 – aprile 2012

 

Encomio semplice concesso dal Comandante della Legione Lazio al Mar.A.s.UPS Daniele TRAMONTANA, Mar.Ord. Antonio CANZANELLA, V.Brig. Sandro SANTORI, App.S. Roberto Felice PADULA, App.S. Antonello MURONI e App.Sc. Marco PATASSINI

“DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITA’, PERSEVERANTE IMPEGNO E FELICE INTUITO, SVOLGEVA, UNITAMENTE AD ALTRI MILITARI, COMPLESSE INDAGINI CHE CONSENTIVANO LA DISARTICOLAZIONE DI UN PERICOLOSO SODALIZIO CRIMINALE DEDITO AL TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI NONCHE’ AI FURTI IN ABITAZIONI ED ESERCIZI COMMERCIALI. L’OPERAZIONE, CHE RISCUOTEVA AMPI CONSENSI NELL’OPINIONE PUBBLICA CON POSITIVI RIFLESSI PER IL PRESTIGIO DELL’ISTITUZIONE, SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI 22 MALVIVENTI IN FLAGRANZA DI REATO, DI ALTRI 35 IN ESECUZIONE DI ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE, NONCHE’ CON IL SEQUESTRO DI COSPICUO QUANTITATIVO DI SOSTANZE STUPEFACENTI.”

Provincia di Viterbo e territorio nazionale, maggio 2010 – giugno 2012

 

Encomio semplice concesso dal Comandante della Legione Lazio al Mar.A.s.UPS ora Lgt. Fabrizio BOTTICELLI, Mar.A.s.UPS (ora in congedo) Biagio Marcello POZZOVIO, Mar.A.s.UPS Daniele TRAMONTANA, Mar.A.s.UPS Andrea Mario DE FUSCO, Mar.Ca. Stefano TOSSINI, V.Brig. Salvatore TADDEO e App.S. Franco SETZU

“DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITA’, PERSEVERANTE IMPEGNO E FELICE INTUITO, SVOLGEVA, UNITAMENTE AD ALTRI MILITARI, COMPLESSE INDAGINI CHE CONSENTIVANO LA DISARTICOLAZIONEDI UN PERICOLOSO SODALIZIO CRIMINALE DEDITO ALLE RAPINE IN DANNO DI ISTITUTI DI CREDITO. L’OPERAZIONE, CHE RISCUOTEVA UNANIMI CONSENSI E FAVOREVOLI RIFLESSI PER L’IMMAGINE DELL’ARMA, SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI TRA MALVIVENTI, UNO DEI QUALI RESOSI LATITANTE ALL’ESTERO, DI DUE FIANCHEGGIATORI NONCHE’ CON IL SEQUESTRO DI KG. 1,6 DI SOSTANZA STUPEFACENTE.”

Provincia di Viterbo e Roma, Valencia (Spagna), gennaio 2011 – giugno 2011

 

Encomio semplice concesso dal Comandante della Legione Lazio al Ten. Umberto FILETTO e Lgt. Pietro RISI

“DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITA’ E SPICCATO ACUME INVESTIGATIVO, SVOLGEVA TEMPESTIVE INDAGINI CHE CONSENTIVANO DI ARRESTARE L’AUTORE DI UNA RAPINA IN ABITAZIONE OVE L’ANZIANO PROPRIETARIO ERA STATO BRUTALMENTE MALMENATO RIPORTANDO GRAVISSIME LESIONI. IL MALVIVENTE TENTAVA POI, PER GARANTIRSI L’IMPUNITA’, DI APPICCARE UN INCENDIO ALL’APPARTAMENTO, METTENDO IN SERIO RISCHIO LA VITA DELLA VITTIMA. L’OPERAZIONE, CHE RISCUOTEVA VASTA ECO POSITIVA CON FAVOREVOLI RIFLESSI PER L’IMMAGINE DELL’ISTITUZIONE, SI CONCLUDEVA CON IL RECUPERO DELL’INTERA REFURTIVA”

Fabrica di Roma e Civita Castellana, 29 e 30 novembre 2010

 

Encomio semplice concesso dal Comandante della Legione Lazio al Mar.A.s.UPS Sebastiano ZAMPONE, Mar.Ord. Pasquale NERI e Car.Sc. Michele LEGGIERO

“EVIDENZIANDO SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO, ALTO SENSO DEL DOVERE E NON COMUNE SPIRITO DI SACRIFICIO, PARTECIPAVA A COMPLESSA E PROLUNGATA ATTIVITA’ D’INDAGINE NEI CONFRONTI DI UN SODALIZIO CRIMINALE RESPONSABILE DI TRUFFE E RICETTAZIONE DI AUTOVETTURE DI LUSSO. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI 8 PERSONE, IL DEFERIMENTO IN STATO DI LIBERTA’ DI ALTRI 4 INDAGATI E CON IL SEQUESTRO DI 4 VEICOLI.”

Territorio nazionale, ottobre 2011 – ottobre 2012

 

Encomio semplice concesso dal Comandante della Legione Lazio al Lgt. Angelo FAZZI, Mar.A.s.UPS (ora in congedo) Biagio Marcello POZZOVIO, Mar.Ca. ora Mar.A.s.UPS Alessandro BITTI, Mar.Ca. Pierluigi TANI, Brig.Ca. Mauro CECCARELLI, Brig.Ca. Oreste BALZANI, V.Brig. Salvatore TADDEO,  App.Sc. Massimo D’ASCOLA, App.Sc. Luigi IACULLI e App. Pietro MARINO

“EVIDENZIANDO SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO, ALTO SENSO DEL DOVERE E NON COMUNE SPIRITO DI SACRIFICIO, PARTECIPAVA A COMPLESSA ATTIVITA’ INVESTIGATIVA CHE CONSENTIVA DI DISARTICOLARE UN SODALIZIO CRIMINALE RESPONSABILE DI TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI, FURTI IN ABITAZIONE E COMMERCIO ILLEGALE DI ARMI. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI 19 PERSONE, DI CUI 2 IN FLAGRANZA DI REATO, NONCHE’ CON IL SEQUESTRO DI ARMI E DROGA.”

Vejano, Civitavecchia, Bracciano e Manziana, dicembre 2011 – agosto 2012

 

Encomio semplice concesso dal Comandante della Legione Lazio al Mar.Ca. Sandro LO GIUDICE, App.Sc. Fabrizio ORLANDI, App.Sc. Enrico PORTA e App. Roberto COGNA

“CON TENACE ABNEGAZIONE E NOTEVOLE CAPACITA’ PROFESSIONALE,  PARTECIPAVA A COMPLESSA ATTIVITA’ INVESTIGATIVA CHE CONSENTIVA, IN UN BREVE LASSO DI TEMPO, DI IDENTIFICARE E SOTTOPORRE A FERMO DI INZIATO DI DELITTO 2 PERSONE RESPONSABILI DI UN TENTATO OMICIDIO.”

Orte e Montalto di Castro, 10 luglio 2012

05/06/2013