Home » Viterbo »

Siamo tutti Rossella Urru

Questo gruppo nasce  per testimoniare la solidarietà e per tenere alta l’attenzione nei confronti  di Rossella  Urru e degli altri cooperanti rapiti.  

Siamo tutti Rossella Urru

La storia di Rossella  Urru è quella dell’Italia migliore, dei tanti italiani che lasciano il nostro Paese e decidono di dedicarsi agli altri in ogni parte del mondo. Senza guadagnarci nulla: per amore, per passione nei confronti dell’altro e lontani da ogni clamore mediatico.

Rossella, 29 anni,  è una cooperante Italiana ,  rapita da un commando la notte tra il 22 e il 23 ottobre scorso nel sud-est dell’Algeria. . In quelle terre devastate da guerra e miseria, Rossella si occupava di rifornimenti alimentari per il campo profughi Saharawi di Rabuni traboccante di donne e bambini allo stremo.

Le ultime notizie che si hanno di Rossella risalgono a dicembre quando un gruppo dissidente dell’Aqmi (Jamat Tawhid Wal Jihad Fi Garbi Afriqqiya ) ha rivendicato il rapimento.

Da allora più nulla. Silenzio.

ROSSELLA DEVE TORNARE A CASA

Chiediamo  ai  Sindaci e ai Consigli dei Comuni di Viterbo e Provincia di darne testimonianza con una immagine della nostra cooperante da esporre sulle mura dell’edificio del Comune o in altro luogo pubblico e visibile, finchè non verrà liberata.

Crediamo che sia un’iniziativa di grande valore morale ed etico e di esempio soprattutto per i giovani e, mentre si moltiplicano gli appelli in tutta Italia,  speriamo che anche  il nostro venga accolto e la Tuscia si mobiliti.

Chiediamo alle associazioni, ai partiti, ai sindacati,  alla società civile e  alla cittadinanza tutta di aderire  a questa iniziativa  promossa dall’associazione Fab(b)rica delle Donne di Fabrica di Roma (www.facebook.com/pages/Fabbrica-delle-Donne/75165769879) e di condividerla il più possibile.

PIU’ SIAMO E IMPEGNAMO LE ISTITUZIONI DEL NOSTRO TERRITORIO, PIU’ AIUTAMO ROSSELLA  E GLI ALTRI.

Il link del gruppo “ Siamo tutte e Tutti Rossella Urru”  è /www.facebook.com/groups/262670257144769/   -

 

 

 

 

29/02/2012