Home » Viterbo »

San Carlo Idi, UGL: Lavoratori sul tetto per esigere risposte chiare

Questa mattina numerosi lavoratori dell’ospedale San Carlo Idi sono saliti sul tetto della struttura per protestare contro la mancata corresponsione degli stipendi arretrati, attesa per oggi.

San Carlo Idi, UGL: Lavoratori sul tetto per esigere risposte chiare

 

Lo rendono noto il segretario dell’Ugl Sanità Roma e Lazio, Antonio Cuozzo, e il dirigente provinciale dell’Ugl Sanità Roma, Antonio Astorino, spiegando che “la direzione amministrativa aveva assicurato cheoggi sarebbe stato pagato il compenso di aprile, ma questa mattina nessuno dei dipendenti ha trovato traccia dello stipendio sul proprio conto corrente. Decine di lavoratori, esasperati dalle difficoltà connesse alla situazione e dalla mancanza di informazioni certe, sono quindi saliti all’ultimo piano, dove si trovano gli uffici amministrativi, per esigere spiegazioni”.

“Il direttore del personale – continuano i sindacalisti – ha giustificato l’ennesimo ritardo con un errore di comunicazione che avrebbe disposto il pagamento non mercoledì 23, come era stato inizialmente riferito al personale, ma venerdì 25. Da qui, l’ulteriore differimento di un paio giorni, dovuto alle normali operazioni bancarie”.

“Alle 10:30 la protesta è rientrata per garantire l’assistenza ai pazienti, - aggiungo i sindacalisti - ma non accetteremo altri rinvii. Il personale non medico infatti ha già due mesi di arretrati, quello medico tre. L’Ugl è in contatto costante con l’amministrazione, che ha promesso di fornire risposte entro le 14:00 dioggi. Se tale termine non verrà rispettato – concludono – ci mobiliteremo con forme di protesta più dure”.

 

 

 

28/05/2012