Home » Viterbo »

Gioventù Italiana esprime sostegno ai Vigili del Fuoco

Vogliamo esprimere, a nome di “Gioventù Italiana” Viterbo e provincia e del dipartimento provinciale di Viterbo delle politiche sociali de “La Destra”, una sincera, forte e diretta solidarietà e vicinanza agli operatori del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, della nostra provincia e, idealmente, del nostro paese, per le condizioni “estreme”, vicine alla soglia dell’ ”abbandono” , economico e tecnico, di trascuratezza che di certo non rendono merito ad una professione ed un “corpo” fondamentale, sempre efficiente, altamente specializzato, essenziale ai cittadini nella loro quotidianità

Ricucci esprime sostegno ai Vigili del Fuoco

Appreso dalla stampa provinciale l’estremo gesto a cui sono stati costretti per rendere tutti partecipi della loro condizione (il trasporto di una croce a spalla per ben 450 km da Aulla (MS) fino a Roma, in Piazza Montecitorio per essere, poi, ricevuti dal Santo Padre, transitando nel nostro territorio per raccogliere le lamentele e l‘attenzione dei colleghi e cittadini viterbesi), mi, ci è sembrato opportuno, non solo estendere la nostra reale vicinanza concreta, valoriale e sociale ma anche di protrarre questo grido di sdegno che arriva dai comandi e dai vigili del fuoco d’Italia. Da diversi anni, costretti a lavorare in condizioni pessime, una professione nobile e durissima vessata ulteriormente da tagli ai fondi per la manutenzione dei mezzi e delle sedi di servizio, per le attrezzature tecniche e necessarie, nonché per la formazione; stipendi (non equiparati, per altro, a quelli degli altri corpi di polizia) eccessivamente ridotti e straordinari non pagati, spesso per anni, spingono, come afferma una loro rappresentanza in una nota: “gran parte delle famiglie dei vigili del fuoco verso la soglia della povertà!”  . Un’assurda realtà. Tutto questo citato in appena qualche duro e veloce esempio. Rinnoviamo, pertanto, la massima solidarietà agli appartenenti ed operatori dei vigili del fuoco, a partire dalla nostra provincia, riflettendo sull’importanza sociale e concreta del loro mestiere come quello di tutte le forze dell’ordine, garanti quotidiani della legalità e portatori di valori “sani” a livello sociale e di ordine comunitario, costretti, troppo spesso, a scendere a compromessi assurdi per poter continuare a svolgere il loro lavoro e vivere serenamente la loro esistenza affianco a quella dei loro familiari. Siamo con voi ed esortiamo le istituzioni competenti in materia a dare risposte reali, efficaci e concrete a chi, ora, ha bisogno di voi. Ogni giorno, qualsiasi cittadino, si appella, in situazioni di emergenza e pericolo, alle forze dell’ordine e di pubblica assistenza e soccorso, per questa volta, loro hanno necessità di ognuno di noi, ascoltiamoli.

 

Emanuele Ricucci

Responsabile provinciale delle politiche sociali de “La Destra”

Segretario provinciale giovanile di “Gioventù Italiana”

06/10/2011