Home » Viterbo »

Polstrada- Falsi cambi residenza per truffare assicurazioni, scattano 48 denunce.

Da mesi  gli investigatori della polizia stradale di Viterbo lavoravano per stilare la lista delle persone che si erano rivolte ad alcuni malviventi che avevano dato vita a una specie di “agenzia di pratiche auto” a cui si poteva chiedere, dietro pagamento di un compenso che poteva arrivare anche a mille euro, di far figurare sul libretto di circolazione della propria auto un falso cambio di residenza, ottenendo, di conseguenza, un notevole abbassamento del costo dell’assicurazione.

Polstrada- Falsi cambi residenza per truffare assicurazioni, scattano 48 denunce.

Le indagini hanno interessato buona parte del territorio nazionale. Alla fine, a essere coinvolte, sono risultate 48 persone, in gran parte originarie della Campania, tutte denunciate dagli uomini coordinati dal comandante Federico Zaccaria

Le indagini sono partite lo scorso anno, quando gli agenti della stradale hanno iniziato a battere la pista aperta da una segnalazione fatta da alcuni funzionari della motorizzazione di Viterbo, insospettiti dalle richieste di cambio di residenza presentate, in poco tempo, da 2 sole persone (M.V., di 31 anni, e M.I., 40enne, entrambi originari di Napoli e gravati da precedenti specifici) in nome e per conto di altre 6. Gli impiegati della motorizzazione si sono subito rivolti ai poliziotti, i quali, da un primo esame dei documenti, hanno accertato che, in tutti i casi, veniva dichiarato un cambio di residenza da Napoli o da altri comuni dell’hinterland napoletano verso comuni del nord Italia, in particolare Piemonte e Veneto.

11/04/2013