Home » Viterbo »

La Defensor lotta ma cede ad Ariano Irpino

Gruppo LPA Ariano Irpino – Defensor Viterbo – 59 – 50  

La Defensor lotta ma cede ad Ariano Irpino

Ariano Irpino: Santabarbara 12 (1/5,3/5), Aversano (0/1,0/1), Rossi 10 (3/8), Albanese (0/1), Chesta 14 (4/7,2/4), Maggi 4 (2/10,0/2), Dominguez (0/1 da tre), Mancinelli 3 (1/2,0/2), Narviciute 1, Sarni 15 (6/14,1/5). All. Agresti

Defensor: Boi (0/2,0/1), Riccobono 2 (1/2), Orchi ne, Lascala 18 (3/12,3/7), Romagnoli 12 (1/6,2/4), Porcu (0/1 da tre), Rejchova 12 (5/6), Serafini 4 (2/10), Ndiaye, Spirito 2 (1/2). All. Scaramuccia

Arbitri: Fabio Pagano e Paolo Carotenuto

Note: Tiri liberi Ariano Irpino 7/10, Defensor 9/12. Rimbalzi Ariano Irpino 52 (Sarni 14), Defensor 31 (Rejchova 8). Parziali 10' (15-17), 20' (35-26), 30' (50-36). Uscita per 5 falli Spirito (Defensor)

 

Si chiude con un ko la prima fase di campionato in serie A2 per la Defensor, piegata nonostante una buona prestazione sul parquet di Ariano Irpino. Nonostante l'assenza di Bernardini cui si è aggiunta quella di Federica Orchi, infortunatasi proprio alla vigilia della trasferta campana ma comunque in panchina per incitare le proprie compagne, le ragazze gialloblù hanno disputato un buon incontro, conducendo anche nel punteggio per larga parte del primo tempo.

Le padrone di casa, ormai certe della qualificazione ai playoff, hanno messo la freccia nella seconda frazione con alcune conclusioni a bersaglio dalla lunghissima distanza, ma la squadra guidata da Carlo Scaramuccia non ha mai mollato, dimostrando carattere e voglia di impegnarsi sino in fondo.

I punti del trio Lascala-Rejchova-Romagnoli, uniti alla grinta di tutte le atlete impiegate, hanno permesso alla Defensor di rimanere a contatto sino alla sirena finale, trasformando così la sfida in un utile viatico verso i playout che scatteranno già in questo fine settimana.

Coach Scaramuccia ha dato spazio a tutte le giocatrici, con l'unica eccezione dell'infortunata Orchi, concedendo minuti preziosi a chi, come Porcu, Riccobono e Ndiaye, rappresenta il futuro del club gialloblù.

Ora c'è attesa per conoscere il calendario dei playout che dovrebbe essere reso noto proprio in questi giorni: la Defensor dovrà affrontare nuovamente Salerno e Brindisi, inserite nella stessa Conference di questa prima fase, e sfiderà anche Crema, Civitanova e Ferrara che facevano parte della Conference Centro. Saranno playout tutti di rincorsa per le viterbesi che, in virtù dei risultati maturati durante la prima fase, inizieranno la Poule salvezza senza punti all'attivo. La classifica di partenza vedrà Ferrara e Brindisi appaiate con otto, seguite da Salerno con 4 e dalla coppia Civitanova-Crema con 2.

27/01/2014