Home » Viterbo »

Giovedì 8 marzo la Provincia presenta “Tuscia al lavoro – Rimbocchiamoci le maniche”

  Un progetto che prevede azioni sperimentali di politiche occupazionali attive sul territorio

Giovedì 8 marzo la Provincia presenta “Tuscia al lavoro – Rimbocchiamoci le maniche”

 

Giovedì 8 marzo 2012, alle ore 11 nella sala conferenze “Franco Benedetti” di Palazzo Gentili, si terrà un incontro per presentare il progetto “Tuscia al lavoro – Rimbocchiamoci le maniche”, messo a punto dall’assessorato alla Formazione professionale, Lavoro, Politiche sociali, Gioventù e Pubblica istruzione della Provincia di Viterbo. All’iniziativa parteciperanno il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi; il sindaco del Comune di Viterbo, Giulio Marini: l’assessore provinciale al Lavoro e Formaizone, Paolo Bianchini; l’assessore alla Formazione e Lavoro del Comune di Viterbo, Chiara Frontini; Stefania Pieri, sociologa e life coach. Modererà l’incontro il professor Alessandro Ruggieri, direttore del Dipartimento Economia e Impresa dell’Università degli studi della Tuscia.

Il progetto “Tuscia al lavoro – Rimbocchiamoci le maniche” è stato approvato alla fine del 2011 dalla giunta provinciale, e nasce con l’intento di avviare azioni sperimentali di politiche occupazionali attive sul territorio, anche in considerazione della maggiore flessibilità richiesta dal mondo del lavoro al giorno d’oggi. Due milioni di euro saranno dunque investiti in 45 borse individuali work experience (con buono assunzione per le aziende) per favorire l’incontro tra domanda e offerta; 15 borse individuali di start up; la creazione di uno sportello fare impresa; 20 tirocini formativi per l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e persone con disabilità; 3 premi per start up idee giovani; contributi in conto interessi per start up imprese giovanili; formazione e-learning rivolta alle donne.

01/03/2012