Home » Viterbo »

GAL Tuscia Romana: Battistoni, opportunità da 6 milioni di euro

“Una vera opportunità per lo sviluppo del territorio con risorse che sfiorano i 6 milioni di euro, cui possono accedere imprenditori agricoli, imprese, cooperative sociali, associazioni culturali e partenariati pubblico/privati”.

GAL Tuscia Romana: Battistoni, opportunità da 6 milioni di dollari

Lo ha detto il Presidente della IV Commissione agricoltura, Francesco Battistoni, che ieri sera ha partecipato alla conferenza di presentazione dei bandi del Gal (Gruppo di azione locale) 'Tuscia Romana' organizzata dal Comune di Blera. “Questo Gal rappresenta una realtà importante – ha detto – interessando ben 13 Comuni tra le province di Roma e Viterbo e sostenuto da un vasto insieme di partner”. La superficie territoriale interessata dal GAL è molto estesa (oltre 800 Km2), di cui il 78% è ricompreso in aree protette. “L’area della Tuscia Romana gode di un posizionamento territoriale strategico – ha sottolineato Battistoni - che offre interessanti potenzialità di sviluppo economico legato all'agroalimentare, all'artigianato e al turismo. Da qui l'importanza di credere in questo strumento. In particolare – dice il presidente di Commissione – i bandi presentati oggi a Blera riguardano la crescita del turismo, con l'obiettivo di recuperare e valorizzare il patrimonio storico, culturale e ambientale, adeguare i servizi per migliorare la fruibilità delle aree rurali, incrementare e differenziare le presenze turistiche e, conseguentemente, migliorare la qualità della vita della popolazione. Per questo – ha concluso Battistoni - sono molto contento che il Sindaco di Blera, Francesco Ciarlanti, insieme al consigliere Lucio Lazzari abbiano voluto porre i riflettori su questa notevole opportunità di sviluppo, al fine di divulgare la conoscenza dei bandi e permettere un'ampia partecipazione”. Il Presidente della Commissione regionale agricoltura ha infine ricordato che la Regione ha approvato i Piani di Sviluppo Locale degli altri due GAL che interessano la provincia di Viterbo, ovvero Gal in Teverina e Gal Etrusco Cimino, ciascuno con un contributo pubblico di circa 6 milioni.

23/04/2012