Home » Viterbo »

Export in flessione per le imprese della Tuscia. In ripresa il settore della ceramica

Calo del 4,4% delle esportazioni per le imprese della provincia di Viterbo. Meno ordini per il comparto agroalimentare, in ripresa il settore della ceramica.

Export in flessione per le imprese della Tuscia. In ripresa il settore della ceramica

Dopo un trend positivo registrato negli ultimi 5 anni l’export della Tuscia segna nel 2016 una flessione rispetto al 2015 pari al -4,4%, mentre per il Lazio si registra un +3,0%, e a livello nazionale +1,2%.

In particolare nella provincia di Viterbo il comparto agroalimentare, dopo l’incremento esponenziale messo a segno negli ultimi anni, ha registrato una perdita pari al -12%, con una lieve diminuzione per i prodotti agricoli, -0,6%, e una forte flessione del settore della trasformazione dei prodotti alimentari e delle bevande del -25,8%. Tale riduzione è da imputare alla diminuzione dell’export per frutta ed ortaggi lavorati (-27,7%), delle granaglie e prodotti amidacei (-36,3%) e della carne lavorata e conservata (-31,9%). Cresce, invece, l’export per i prodotti lattiero caseari (+19,5%). Il comparto agroalimentare mantiene comunque una importante quota nelle esportazioni totali provinciali con oltre il 37% dell’export totale.

Il settore manifatturiero, registra complessivamente una flessione del -4,8%. Nello specifico si rileva il segno meno, oltre che per i prodotti delle lavorazione alimentari (-25,8%), anche per i prodotti tessili (-20,2%) - anche questi tirano il fiato dopo un lungo periodo di rialzi - nel legno e carta (-10,7%) e per i prodotti in metallo -3.6%. In ripresa il settore ceramico, che chiude l’anno con aumento del +10,4%, confermandosi un comparto strategico per l’economia locale con circa il 30% dell’export provinciale. In crescita anche il settore dei macchinari (+21,7%), apparecchi elettrici (+1,8%) insieme agli altri prodotti delle attività manifatturiere +28,4%.

L’Europa, anche nel 2016, rimane il principale mercato di riferimento per le imprese della provincia di Viterbo con circa il 74% del totale delle esportazioni. Tra i paesi europei le esportazioni si registrano in calo gli ordini da Francia -7%, Germania -1,9%, Svizzera -10,6% e Regno Unito -1,1%. In crescita l’export verso la Spagna +20,6%, il Belgio +10,7% e Austria +5,9%.

In ambito extraeuropeo continua il segno meno per Russia e Cina, mentre è positivo l’export verso il Giappone, la Corea del Sud ed il Quatar. Si registra inoltre una diminuzione dell’export verso l’America settentrionale -28,2%, dove per gli Stati Uniti si ha un -24,5% e per il Canada -50,6%, e verso l’Asia -9,4%. Segno positivo per le esportazioni in America centro meridionale, +58,7% con aumenti verso Messico e Cile.

15/03/2017