Home » Viterbo »

Sutri - Eccellenze Agroalimentari Italiane: 1.400 mq. di qualità 100% italiana!

E' prevista per sabato 7 dicembre l'inaugurazione del più grande show room viterbese,( strada statale Cassia Km 46.500- Sutri) dedicato alla promozione e vendita delle Eccellenze Agroalimentari Italiane.

Eccellenze Agroalimentari Italiane: 1.400 mq. di qualità 100% italiana!

Si prospetta un grosso successo di pubblico, ma soprattutto un gran godimento per i palati più raffinati! 

E' infatti prevista per sabato 7 dicembre dalle ore 16:00, l'apertura del più grande show room dedicato alla promozione e vendita delle  Eccellenze Agroalimentari Italiane.

Abbiamo incontrato il presidente, Furio Venarucci, al quale abbiamo rivolto alcune domande, sorseggiando un buon bicchiere di vino.

Allora Furio, in cosa consiste il progetto Eccellenze Agroalimentari Italiane?

Siamo un gruppo di Agricoltori che pensano in grande e producono qualità. Non abbiamo imprenditori milionari che, nati in altri settori, sfruttano il nostro lavoro imponendoci il proprio denaro. Non abbiamo apparati sindacali che ci comandano in casa nostra lasciandoci nulla del nostro lavoro. Non abbiamo Presidenti o Direttori padroni del nostro prodotto che decidono al di sopra delle nostre teste. Lavoriamo da soli per supportare le nostre aziende nell'esportazione di quanto produciamo. Curiamo le nostre iniziative sul territorio nazionale. Agiamo direttamente curando con attenzione gli aspetti promozionali e pubblicitari, quelli commerciali e logistici. Lavoriamo sui nostri prodotti enogastronomici, coinvolgendo il più ampio pubblico in un percorso culturale organizzato, dando le informazioni di base circa le caratteristiche, la provenienza, le certificazioni di prodotto presenti nella comunicazione di packaging, completandole in un quadro conoscitivo generale della cultura del nostro popolo, delle tradizioni delle nostre cucine e della storia del nostro Paese.

Come nasce l’idea e da chi?

L’idea nasce da Iacopo Becherini, un giovane viticoltore toscano Presidente Nazionale dei LiberiAgricoltori e dal sottoscritto. Vogliamo dimostrare che anche gli agricoltori riescono ad auto organizzarsi e vendere direttamente la propria qualità ai consumatori che decidono di mangiare meno ma mangiare meglio e in modo più sano.

E quali sono le caratteristiche del punto vendita?

Quello di Sutri è il numero zero, che speriamo di replicare sia in Italia che all’estero. Qui abbiamo 1400 mq di superficie ed oggi vendiamo tutto, meno che frutta e verdura. Ma speriamo di completare entro il 2014. Abbiamo aziende aderenti importanti che rappresentano una realtà nel mondo biologico e biodinamico. Molte aziende sono pluripremiate o hanno prodotti introvabili in Italia, perché destinati a importanti mercati esteri. Siamo riusciti a concentrare le migliori produzioni di quasi tutte le regioni italiane in un unico punto vendita.

E’ vero che seguirà a breve l’apertura di una zona per la ristorazione? Come sarà organizzata?

Si! A gennaio iniziamo i lavori per il ristorante che sarà rifornito direttamente dal negozio. Li si troverà la carta degli oli, dei vini, delle carni, degli insaccati e naturalmente dei vini. Si farà cucina regionale ed i clienti potranno scegliere cosa avere sul tavolo e sul piatto.

Il progetto sembra molto ambizioso, in sintesi quali sono gli obiettivi che vi siete posti?

Dimostrare che gli agricoltori possono fare da soli senza pagare dazi né a sindacati né a mediatori. Con un vantaggio per loro, ma anche per i consumatori, che potranno andare a vedere direttamente in azienda se quello che diciamo è vero o no. Anzi su questo abbiamo in serbo una sorpresa per chi ci verrà a trovare… ma non vi aspettate televisori o servizi di piatti!

Grazie Furio, ed in bocca al lupo!

 

05/12/2013