Home » Viterbo »

E’ ancora possibile la buona politica? Se ne parla mercoledì all'Auditorium dell’Università della Tuscia

Per iniziativa del Dipartimento Scienze Umanistiche, Comunicazione e Turismo, mercoledì 26 marzo, nell’ Auditorium dell’Università della Tuscia, via S. Maria in Gradi 4, alle 10.30, presentazione del libro di Valdo Spini "La buona politica. Da Machiavelli alla terza repubblica".

E’ ancora possibile la buona politica? Se ne parla mercoledì all'Auditorium dell’Università della Tuscia

E’ ancora possibile la buona politica ? Sì, anzi è necessaria. Perché esiste comunque, e se non la fanno i buoni politici la fanno i cattivi, i populisti faciloni, i disonesti. Ne ragiona Valdo Spini in La buona politica. Da Machiavelli alla terza repubblica, con prefazione di Carlo Azeglio Ciampi e introduzione di Furio Colombo, Marsilio Editori. Il libro si  presenta a Viterbo, mercoledì 26 marzo, nell’ Auditorium dell’Università della Tuscia, via S. Maria in Gradi 4, alle 10.30, per iniziativa del Dipartimento Scienze Umanistiche, Comunicazione e Turismo.

Spini ha fatto parte della classe dirigente nazionale per lunghi anni: deputato, ministro, vicesegretario (senza guai giudiziari) del PSI. Tuttavia ha sempre passato l’impegno quotidiano al vaglio della elaborazione intellettuale: di professore universitario e saggista. Nel volume l’Italia sfiduciata di oggi è messa allo specchio di Machiavelli e della sua capacità di pensare la politica come dato non eludibile, ma affrontabile: con l’istruzione diffusa e con l’azione responsabile. Ai giovani del disimpegno totale e ai demagoghi di ogni età, è proposta una ricostruzione delle vicende della prima e della seconda repubblica con tutti i loro errori, ma anche con progetti buoni e ancora realizzabili: in una prossima stagione. A cinquecento anni dal Principe, che rivelava la fragilità dell’Italia rinascimentale dietro la sua grande bellezza, Spini tratteggia per il Paese governanti nuovi:  però non improvvisati.

Discuterà del libro, con l’ autore e i decenti viterbesi, Stefano Folli, grande  firma  del “Sole-24 Ore”. 

Andrea Canali

 

 

 

 

24/03/2014