Home » Viterbo »

Crisi PDL: Battistoni e Rotelli, parliamo di contenuti

“Contro nessuno. Casomai a favore della sopravvivenza del PDL”.

Crisi PDL: Battistoni e Rotelli, parliamo di contenuti

 

E' questo il chiaro messaggio che esce dall'assemblea di amministratori e iscritti al Pdl voluta ed organizzata ieri da Francesco Battistoni e Mauro Rotelli, rispettivamente consigliere regionale e comunale di Viterbo. “Grazie a tutti voi per essere qui – ha detto Battistoni alla 'Domus la Quercia' di Viterbo –. Oggi si sarebbe dovuto svolgere il congresso e invece hanno provato ad impedire anche questa assemblea”. Assemblea che ha un preciso scopo: recuperare il confronto e la dialettica democratica all'interno del partito. “Per questo obiettivo – aggiunge Battistoni – addirittura ci accusano di essere 'dalla parte del torto'. Ma oggi lo ribadiamo con forza: porteremo avanti il nostro obiettivo, senza paura”, ha detto mutuando il titolo dell'iniziativa “Senza paura. PDL, ripensiamolo nuovo”. Ripensarlo nuovo, per l'appunto. Un PDL più legato alla base, al territorio, più aperto al dialogo e più vicino agli amministratori. Proprio questi ultimi, in numerosi, hanno voluto prendere la parola e condividere con in presenti “le cose che non vanno”. I Sindaci di Blera, Calcata, Canino, Civitella d'Agliano, Grotte di Castro, Montalto di Castro. Molte le osservazioni condivise. Soprattutto la solitudine che avvertono nel portare avanti l'azione di governo locale. “Abbiamo perso tanti comuni – ha detto Camilli – e nonostante il centro-destra governi Provincia e Regione, gli amministratori si sentono soli”.

“La grande partecipazione di oggi dimostra che le persone non si sono stancate della politica – ha stigmatizzato Rotelli, aprendo il dibattito – ma dei cattivi politici. Basta parlare di contenitori – ha detto –. Quello che insieme a Francesco stiamo cercando di fare con i vari incontri zonali è parlare di contenuti, di nuove idee e dei valori che caratterizzano il PDL e il centro-destra. Valori che dobbiamo recuperare”. Sulla stessa lunghezza d'onda anche il capogruppo provinciale PDL, Gianluca Mantuano, gli assessori provinciali Paolo Bianchini e Franco Simeone, l'assessore comunale Chiara Frontini e il consigliere Ottavio Raggi, Marco Fiaccadori, membro del direttivo provinciale PDL, Luca Giampieri di Giovane Italia. “Ci sono mille problemi che potremmo governare – hanno aggiunto Battistoni e Rotelli, in riferimento alle tematiche dei rifiuti, dell'acqua, del lavoro, dello studio etc. - ma mai sono state messe al centro di una riunione di partito per capire quali azioni intraprendere, verso quale direzione muoverci, insieme, compatti. Questo è inammissibile. Inaccettabile per amministratori e per gli elettori. Ecco perché crediamo sia arrivato il momento di rovesciare la piramide e rimettere le decisioni in mano alla base del partito, a voi tesserati. Occorre immediatamente tornare ad occuparsi del territorio ed esserne protagonisti”, hanno concluso.

25/06/2012