Home » Viterbo »

CNA: “Ripresa dei solleciti per il cosiddetto abbonamento speciale Rai, le imprese facciano attenzione per non effettuare versamenti non dovuti”

“Diverse imprese ci hanno segnalato una ripresa dei solleciti di pagamento inviati dalla Rai per il cosiddetto ‘abbonamento speciale’ per chiunque detenga, fuori dall’ambito familiare, uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive. 

CNA: “Ripresa dei solleciti per il cosiddetto  abbonamento speciale Rai,  le imprese facciano attenzione per non effettuare versamenti non dovuti”

 

Le lettere, dal tono perentorio, vengono indirizzate anche a coloro che hanno già reso noto di non essere tenuti al versamento, in quanto sprovvisti degli apparecchi sottoposti alla tassa. Invitiamo le aziende destinatarie delle comunicazioni a contattare la nostra associazione, sia per evitare di effettuare versamenti non dovuti, sia per consentirci di monitorare la situazione”. E’ l’invito che Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia, rivolge alle imprese interessate dall’azione della Rai.

 

LA CNA ricorda che il pagamento del canone speciale è dovuto se gli apparecchi presenti in ambito aziendale appartengono alla tipologia descritta nella nota del Dipartimento per le Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico datata 22 febbraio 2012.

 

In sintesi, bisogna pagare l’abbonamento per tutte le apparecchiature munite di sintonizzatore (che ricevono il segnale terrestre o satellitare dall'antenna radiotelevisiva). Ad esempio, i personal computer che consentono l'ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e non attraverso la ricezione del segnale terrestre o satellitare, non sono soggetti a canone; invece gli apparecchi originariamente muniti di sintonizzatore, come ad esempio i televisori, rimangono soggetti a canone, anche se privati del sintonizzatore stesso. CNA ribadisce la propria posizione, consigliando di provvedere al pagamento solo quando l'apparecchio è munito di sintonizzatore.

 

Le imprese possono rivolgersi, per qualsiasi chiarimento, all’associazione, a Viterbo, in via I Maggio 3. Telefono 0761.2291, numero verde 800-437744.

 

14/12/2012