Home » Viterbo »

Chi ha tradito i mille autori della SIAE?

Gli autori della Siae si riuniscono il 21 febbraio alle ore 21 al Teatro Lo Spazio, Via Locri, 42, Roma, per il rispetto dei loro diritti. Conduce la serata Michele Mirabella.

Chi ha tradito i mille autori della SIAE?

 

Sono autori di musica, teatro, radio, cinema, televisione. Sono anche vedove e orfani di professionisti che hanno fatto la storia della cultura e dello spettacolo italiani. Ci sono anziani e disabili. Alcuni sono personaggi noti ancora sulla cresta dell’onda, tanti sono coloro in prossimità di uscire dal mercato del lavoro. Dato che nel paese dell’arte nessuno ha mai pensato ad un welfare per gli "artisti", si erano organizzati da soli e attraverso la Siae, che tratteneva una percentuale dai diritti d’autore avevano costituito un Fondo di Solidarietà, alimentato in maniera più consistente dai più fortunati, per garantire un piccolo assegno mensile per gli anni più difficili, perché il mestiere dell’autore è fatto di alti e bassi. Mille e 85, a cui se ne sarebbero aggiunti altri, che via via avrebbero potuto maturare il diritto. Senza chiedere un euro allo Stato, accantonando ben 87 milioni di euro. A questo punto lo Stato è arrivato, non per aiutarli naturalmente, ma per impedire questa mutua assistenza, che è anche un riconoscimento professionale, per impedire loro la gestione dei loro soldi, per imporre attraverso il Commissariamento della Siae, la chiusura del Fondo di Solidarietà, da un giorno all’altro, senza preavviso. Leggi, sentenze, impedimenti, normative vecchie e inadeguate, che da un lato vengono utilizzate per non permettere a centinaia di persone di avere questa piccola, ma indispensabile risorsa, dall’altro per non restituire i soldi accantonati o per dirottarli ad altro scopo. 


I mille autori si incontrano il21 febbraio alle 21 al Teatro Lo Spazio di Roma, per chiedere la sospensione della delibera commissariale, in conseguenza della quale è stata abolita anche la Polizza Assicurativa, e perchè la Siae ritorni al più presto alla gestione ordinaria, dove le esigenze e i diritti degli autori siano rispettati.
 

PROMUOVONO L’INIZIATIVA: Anac (Associazione Nazionale Autori Cinema), Anart (Associazione Nazionale Autori RadioTelevisivi), Aidac, ASSTeatro (Associazione Sindacale Scrittori di Teatro), Comitato Millesoci, Centro Nazionale di Drammaturgia, Crea-Unione opere dell’ingegno,Sact, Siad (Società Italiana Autori Drammatici, Sindacato Nazionale Scrittori-CGIL, Teatro Lo Spazio.

PARTECIPANO ALL’INCONTRO 

Valentina Amurri, Nicola Badalucco, Luca Barbarossa, Alberto Bassetti, Maricla Boggio, Linda Brunetta, Mario Castelnuovo, Maria Letizia Compatangelo, Tony Cicco, Massimo Cinque, Diego Cugia, Grazia Di Michele, Edoardo Erba, Vittorio Franceschi, Fabrizio Frizzi, Viviana Girani, Giancarlo Governi, Ugo Gregoretti, Michele Guardì, Patrizia La Fonte, Carlo Lizzani, Riro Lerici, Angelo Longoni, Luigi Lopez, Piero Montanari, Giuseppe Manfridi, Silvia Nebbia, Mario Paolinelli, Lino Patruno, Giuseppe Piccioni, Gigi Proietti, Mariano Perrella, Ugo Porcelli, Tito Rinesi, Claudio Rocchi, Gino Santercole, Massimo Santoro, Giulio Scarpati, Susanna Schimperna, Ettore Scola, Vito Tommaso, Giovanni Tommaso, Stefano Torossi, Alessandro Trigona Occhipinti, Francesco Verdinelli, Edoardo Vianello.

…e tutti coloro fra i “mille autori” che potranno essere presenti, di cui verranno lette storie etestimonianze nel corso della serata, condotta da Michele Mirabella.


L'iniziativa è promossa da: Anac (Associazione Nazionale Autori Cinema), Anart (Associazione Nazionale Autori RadioTelevisivi), Aidac, ASSTeatro (Associazione Sindacale Scrittori di Teatro), Comitato Millesoci, Centro Nazionale di Drammaturgia, Crea-Unione opere dell’ingegno, Sact, Siad (Società Italiana Autori Drammatici, Sindacato Nazionale Scrittori-CGIL, Teatro Lo Spazio.

15/02/2012