Home » Viterbo »

Canile Bagnaia: l'ok del consiglio comunale all'acquisto del terreno dell'Enpa.

Palazzo dei Priori diventerà unico proprietario. Il sindaco Marini: “E' stato compiuto un altro passo a tutela dei nostri amici a quattro zampe. Adesso abbiamo in cantiere altre iniziative”.  

Canile Bagnaia: l'ok del consiglio comunale all'acquisto del terreno dell'Enpa.

Gli animali stanno a cuore all'amministrazione comunale. L'Ente diventerà unico proprietario del terreno che ospita il canile comunale di Novepani a Bagnaia. Ieri, 13 dicembre, il consiglio di Palazzo dei Priori ha dato, infatti, il via libera alla proposta d'acquisto della parte di terreno di proprietà dell’Enpa, circa un ettaro e mezzo, per un costo di 43.000 euro. La gestione della struttura continuerà a essere esercitata dall'associazione Amici Animali, presente alla seduta assembleare per seguire da vicino un importante iter che coinvolge e mette al sicuro circa 300 cani.

Ma questo passo in avanti è soltanto l'inizio di un percorso più articolato, volto alla tutela dei nostri amici a quattro zampe attraverso politiche protese al miglioramento della qualità del rapporto tra cittadini e animali; un percorso che il sindaco Giulio Marini vuole fortemente intraprendere. Il primo cittadino, infatti, ha intenzione di appellarsi alla legge regionale n. 34 del 1997 (Tutela degli animali di affezione e prevenzione del randagismo) in virtù della quale il Comune potrà versare una quota di mantenimento (circa 27 euro al mese, pari a un terzo della retta prevista per ogni animale) a chiunque decida di adottare un cane sopra i 5 anni ospite di una struttura da almeno 6 mesi. Le associazioni animaliste, una volta partita l'adozione, avranno il compito di controllare lo stato di salute del cane adottato, che è anche un modo per disincentivare episodi di maltrattamento e di abbandono. Tra le altre iniziative in calendario: una sezione dedicata agli amici a quattro zampe sul sito internet comunale che raccoglierà segnalazioni di varia natura, come gli annunci di adozioni e di smarrimenti; l'istituzione di un ufficio preposto alla difesa dei diritti degli animali.

“Queste creature – dichiara il sindaco Marini – sono compagni fedeli e insostituibili, verso i quali dobbiamo unire tutti gli sforzi possibili a garanzia di un'esistenza dignitosa. E' un cammino di civiltà e di amore che questa amministrazione ha intrapreso da tempo e che passa anche attraverso il Regolamento comunale per la tutela degli animali approvato all'unanimità nel 2009, un insieme di linee guida che sanciscono norme comportamentali e di responsabilità di elevata importanza. In questo percorso, sostanziale è l'impegno messo in campo dal consigliere Francesco Simoncini che ha la delega alla tutela e al benessere degli animali e che porta avanti questa sfida anche attraverso il Comitato Diritti Animali, organizzatore dell'iniziativa Adottami in piazza Unità d'Italia e, di recente, del  concerto di musica spiritual-gospel presso la Sala Gatti, a cui il Comune ha voluto dare il patrocinio, pensato proprio per focalizzare l'attenzione del pubblico sulla realtà dei cani ospitati nei canili”.

 

15/12/2012