Home » Viterbo »

Cambiare si può. Assemblea costituente a Viterbo. Bengasi candidato alle Regionali ?

Cambiare Si Può si propone come luogo d’incontro per le mille voci dell'emergenza sociale italiana. Un luogo dove tutte le lotte e le vertenze per i diritti calpestati, trovino sostegno pratico e aiuto reciproco. Le scelte capestro del governo Monti e dei partiti che lo hanno sostenuto, determinano per noi un processo di recessione senza uscita. Il sensibile impoverimento cui assistiamo purtroppo non è che l'anticipo di quanto per noi disposto. Il fiscal compact, la modifica costituzionale sul pareggio di bilancio, i trattati europei che a reti unificate vengono contrabbandati per necessari, in realtà stabiliscono l'asservimento di noi tutti, per decenni, a un regime svuotato delle fondamentali prerogative democratiche, già sancite dalla Costituzione del 1948.  

Cambiare si può. Assemblea costituente a Viterbo. Bengasi candidato alle regionali ?

Cambiare Si Può si propone come luogo d’incontro per le mille voci dell'emergenza sociale italiana. Un luogo dove tutte le lotte e le vertenze per i diritti calpestati, trovino sostegno pratico e aiuto reciproco. Le scelte capestro del governo Monti e dei partiti che lo hanno sostenuto, determinano per noi un processo di recessione senza uscita. Il sensibile impoverimento cui assistiamo purtroppo non è che l'anticipo di quanto per noi disposto. Il fiscal compact, la modifica costituzionale sul pareggio di bilancio, i trattati europei che a reti unificate vengono contrabbandati per necessari, in realtà stabiliscono l'asservimento di noi tutti, per decenni, a un regime svuotato delle fondamentali prerogative democratiche, già sancite dalla Costituzione del 1948.

 

La nostra Carta repubblicana stabilisce per tutti i cittadini dei diritti inalienabili, a cominciare da quello al lavoro e a una retribuzione sufficiente ad assicurare un’esistenza libera e dignitosa: noi vogliamo che questi principi siano attuati e posti a base di tutte le politiche economiche e sociali. 

 

Per questo stiamo costruendo dal basso una forza popolare e antiliberista che riconsegni a cittadini e lavoratori la sovranità sul presente e la prospettiva di un futuro libero dall'esclusione sociale, da clientelismo, incapacità e corruzione.

 

Nessun leader carismatico verrà a salvarci: il futuro di tutti è riposto nelle nostre stesse mani. Dobbiamo esprimere una cultura politica nuova, che incarni nel quotidiano la cura e l'aiuto reciproco, che rifiuti ogni leaderismo e ogni spirito settario, che parli attraverso la voce stessa delle persone, anziché giocare a imitarne il linguaggio e a intercettarne gli umori.

 

Alle nostre assemblee si partecipa e si interviene liberamente. Chi aderisce concorre alle scelte e al lavoro necessario per sostenerle. La prima assemblea è fissata per venerdì 14 dicembre alle 17.00 presso il Cinema Trieste in viale Trieste 30, Viterbo. Tra le voci che circolano con una certa inistenza negli ambienti politici c'è quella che il sindaco di Corchiano Bengasi Battisti sia pronto a tuffarsi nell'avventura regionale con Cambiare si può. Si accettano smentite.

 

Le adesioni a Cambiare Si Può e/o le iscrizioni per intervenire all'assemblea possono già essere spedite a cambiaresipuo.viterbo@gmail.com oppure ci si può registrare sul posto.

 

Cambiare Si Può Viterbo

www.cambiaresipuo.net

11/12/2012