Home » Viterbo »

BRUNA ROSSETTI: COOPERATIVA ALTO LAZIO, 50 ANNI DI CUI ESSERE FIERI

“E’ una delle colonne portanti del Consorzio Cooperativo Ortofrutticolo Alto Viterbese (CCORAV), la prima per quantità di produzione di patate. È la cooperativa agricola Alto Lazio di Grotte di Castro che oggi compie i suoi primi 50 anni.

BRUNA ROSSETTI (CONFCOOPERATIVE VITERBO): COOPERATIVA ALTO LAZIO, 50 ANNI DI CUI ESSERE FIERI

Un punto di riferimento per eccellenza e qualità. Un esempio di valorizzazione e promozione della produzione del nostro territorio. Un esempio di come si risponde alla crisi con impegno, passione, professionalità ed onestà”. A dichiararlo è Bruna Rossetti, Presidente di Confcooperative Viterbo, che oggi ha preso parte ai festeggiamenti per il quinto decennale della cooperativa produttrice di patate e cereali, presso l’agriturismo Il Tesoro di Torrealfina.

“Una storia lunga e piena di soddisfazioni – ha detto il Presidente della cooperativa Alto Lazio, Marino Giuliani – una storia che nasce nella seconda metà del Novecento quando il Paese stava prendendo la strada dell’industrializzazione e rischiava di abbandonare a se stessa l’agricoltura che oggi torna invece ad essere un pilastro fondamentale per l’economia e il suo rilancio. La nostra è stata ed è la storia di uomini e donne che credono nella propria forza. Quella forza che ci ha permesso di superare tutte le difficoltà, dalla costituzione della cooperativa alla nascita del Consorzio CCORAV. Difficoltà – prosegue Giuliani – che sono state figlie di scelte coraggiose che oggi ci premiano. Premiano il coraggio di tutti e ci dicono che il percorso da seguire è ancora quello di mettersi con competenza al servizio del territorio e di chi lo abita”.

“Un coraggio – sottolinea infine Augusto Di Silvio, Presidente del CCORAV – di cui bisogna continuare ad armarsi perché altre scelte, altrettanto importanti, ci attendono per costruire il futuro nella nostra provincia, per i nostri giovani. Ragazzi e ragazze che sempre più si avvicinano all’agricoltura, perché agricoltura e cooperazione sanno sempre dare il buon esempio: con i fatti, le persone e la storia che le caratterizzano”.

“Cinquant’anni di cooperazione – conclude la Rossetti – anni di vera cooperazione, quella raccoglie le sfide e le affronta con serietà e severità, quella che sceglie e fa scelte oneste, quella insegna ad essere fieri e dalla parte del giusto”.

14/12/2014