Home » Viterbo »

Anno degli Etruschi, a spasso tra le eccellenze del Museo di Viterbo

Domenica 1 marzo terzo appuntamento delle passeggiate-racconto nella struttura della Rocca Albornoz.

Anno degli Etruschi, a spasso tra le eccellenze del Museo di Viterbo

Un imponente edificio che una volta era una rocca e che ora custodisce tesori ed eccellenze archeologiche, in gran parte provenienti dal territorio, come la Biga di Castro. E’ dedicato al Museo Nazionale Etrusco di Viterbo, ospitato nella Rocca Albornoz (Piazza della Rocca), la terza passeggiata-racconto, guidata dallo scrittore Antonello Ricci, organizzata nell’ambito dell’iniziativa "Anno degli Etruschi - I pirati della bellezza". Appuntamento domenica 1 marzo alle ore 10 presso la biglietteria del museo. A “C’era una volta una rocca… a spasso fra le eccellenze archeologiche del Museo Nazionale Etrusco”, oltre allo stesso Ricci e all’editore Davide Ghaleb, parteciperanno Valeria D’Atri (direttrice del museo) e Marina Micozzi (etruscologa dell’Università della Tuscia). Si tratta peraltro del primo appuntamento all’interno di una struttura museale dopo le due passeggiate-racconto alla scoperta del tempio di Demetra a Vetralla (25 gennaio) e tra le tombe etrusche di Blera (8 febbraio).

L’"Anno degli Etruschi - I pirati della bellezza" è un’iniziativa partita da Viterbo, promossa dal quotidiano on line Tusciaweb in collaborazione con l'Università degli Studi della Tuscia e Caffeina Cultura e con il patrocinio della Soprintendenza dei Beni Archeologici dell'Etruria Meridionale. L'idea è quella di riscoprire i luoghi, i riti, il pensiero di un popolo per molti versi misterioso ma che ha lasciato molte tracce a distanza di secoli. E farla diventare davvero, secondo il direttore di Tusciaweb Carlo Galeotti  “come ha scritto uno dei tanti soggetti privati che hanno sposato l’iniziativa, l’application killer del definivo sviluppo turistico di Viterbo, per usare l’espressione che nel linguaggio del marketing indica quell’idea decisiva e vincente grazie alla quale un prodotto o un servizio decolla”. L'Anno degli Etruschi ha avuto il placet anche dal ministro della Cultura Dario Franceschini, che in un intervento su Tusciaweb ha speso parole di apprezzamento per l'iniziativa.

25/02/2015