Home » Viterbo »

Acquisizione di immobili da adibire ad ufficio anagrafe: non si deve procedere con la gara!

  Dopo la conferenza stampa tenutasi ieri, nella quale abbiamo illustrato i tagli ed i risparmi possibili per l’Amministrazione, ho anche toccato il problema relativo all’acquisizione di 750 metri quadrati di uffici da adibire a  sportello per l’ufficio anagrafe.

Acquisizione di immobili da adibire ad ufficio anagrafe: non si deve procedere con la gara!

 

Non volendo entrare minimamente nel merito di un bando che appare molto dettagliato e puntuale, è opportuno soffermarsi sulla bontà politica ed amministrativa di questa iniziativa.

Andare a permutare tre locali del centro storico con uno posto ad un chilometro e mezzo dalle mura, mi sembra paradossale, tanto più se si considera che i locali per un ufficio anagrafe unico ci sarebbero.

Fa piacere notare che anche il consigliere Ricci, e con lui il PD, concordi con La Destra sulla necessità di non procedere con questa idea.

Stesso discorso dicasi per alcuni spezzoni del PDL che guardano favorevolmente ad alcune nostre iniziative ed alcune nostre proposte.

In un colloquio che abbiamo avuto questa mattina con il consigliere Ricci ci siamo scambiati delle idee anche in merito a questo bando e credo che si possa trovare una convergenza in consiglio comunale.

Fa piacere constatare che su alcuni temi non ci sia divisione tra destra e sinistra, segno che l’interesse per la cosa pubblica sta tornando al centro del dibattito politico.

Sono convinto che, pur mantenendo visioni diametralmente opposte in ambito politico e programmatico, si possa intavolare un dibattito a livello amministrativo per far si che i cittadini si sentano nuovamente ben rappresentati dai partiti presenti in consiglio comunale.

La Destra ha presentato diverse proposte, ora attendiamo segnali concreti da coloro che, pur militando in altri partiti, abbiano a cuore le sorti della nostra splendida Città.

30/05/2012