Home » Monti Cimini » Vallerano »

Polidori, Casapound: "Case popolari, bocciati i nostri emendamenti per avvantaggiare i Valleranesi"

Case popolari, bocciati i nostri emendamenti per avvantaggiare i Valleranesi
Il gruppo consiliare di CasaPound Cimini, in occasione del consiglio comunale di lunedì 10 Giugno, ha presentato i suoi emendamenti riguardanti i criteri di assegnazione delle case popolari. Documento stilato tenendo presente le normative emendate dalla Regione Lazio che non prevede né il limite dei 5 anni di anzianità sul territorio né la presentazione dello stato patrimoniale nei paesi di provenienza degli stranieri residenti.
 
Il nostro intento non era privare nessuno dei suoi diritti ma dare priorità ai cittadini che risiedono da più tempo sul suolo valleranese, che hanno contribuito alla sua crescita e debbano essere premiati per questo. Abbiamo chiesto maggior punteggio per chi ha un’anzianità di cittadinanza ( 25 anni ) e per coloro che, emigrati, volessero tornare al paese natio. Ebbene, ci sono stati bocciati. Non all’unanimità ma sicuramente con l’intenzione di livellare i richiedenti alloggio senza dare un giusto incentivo a chi vive nella nostra comunità da più tempo. Abbiamo anche richiesto maggior punteggio per coloro che risultano iscritti da anni nelle liste di assegnazione. Neanche questo è piaciuto.
Noi continueremo a ribadire che “prima i Valleranesi” e “prima gli italiani” non sia razzismo ma una logica difesa delle proprie radici. Ma, evidentemente, a qualcuno non fa comodo. Almeno finché non riguardi il proprio privato orticello. 

14/06/2019