Home » Lago di Bolsena » Gradoli »

A GRADOLI LA SECOLARE TRADIZIONE DEL PRANZO DEL PURGATORIO

Sono già in vendita i biglietti per partecipare al tradizionale Pranzo del Purgatorio che si terrà a Gradoli (VT) il 13 febbraio, il mercoledì delle ceneri, primo giorno di quaresima. Anche quest’anno il grande locale della Cantina Sociale potrà ospitare le oltre 1700 persone che ogni anno si riuniscono per respirare la particolare atmosfera e per gustare un menù interamente di magro: fagioli locali, detti appunto “del Purgatorio”, minestra di riso con brodo di tinca, pesce di lago e di mare fritto e in umido (luccio, nasello, baccalà). I circa 90 membri della Fratellanza del Purgatorio - organizzatrice del secolare evento e composta da uomini di età compresa tra i 18 e gli 85 anni coordinati da un direttivo di dieci confratelli - si adoperano per servire il pranzo in meno di cinque ore, a partire dalle 13.  

A GRADOLI LA SECOLARE TRADIZIONE DEL PRANZO DEL PURGATORIO


La manifestazione è in parte finanziata con il ricavato dell’asta, documentata dal 1729, che si svolgerà nella piazza principale di Gradoli nel pomeriggio di sabato 9 febbraio. In tale occasione viene battuto all’incanto tutto ciò che i componenti della Fratellanza, vestiti nel tradizionale saio marrone con mantellina viola, riusciranno a reperire durante una questua effettuata tra i gradolesi nella mattinata del giovedì grasso, il prossimo 7 febbraio. Nata nel XVII secolo con lo scopo di suffragare le anime dei defunti attraverso preghiere, celebrazione di messe e opere di carità, la Fratellanza del Purgatorio ha accresciuto nel tempo il valore del suo impegno sociale verso persone e paesi in difficoltà.

I biglietti del Pranzo del Purgatorio sono in vendita presso la Pro Loco di Gradoli in Piazza Vittorio Emanuele. Il ricavato sarà esclusivamente devoluto in beneficenza. Gli interessati sono invitati ad affrettarsi, data la consueta grande affluenza all’iniziativa. Per informazioni: 0761.456810 - 347.9207628 - fratellanzadelpurgatorio@gmail.com - www.comune.gradoli.vt.it.
 

24/01/2013