Home » Basso Viterbese » Civita Castellana »

“Harlem Shake”, il tormentone spopola a Civita Castellana

Il fenomeno del momento si chiama Harlem Shake, un ballo folle che ha contagiato anche i giovani civitonici.

“Harlem Shake”, il tormentone spopola a Civita Castellana

Tutti pazzi per l’Harlem Shake. Esplode il nuovo fenomeno virale nelle case, negli uffici e nelle aziende di mezzo mondo. L’Harlem Shake altro non è che un video di trenta secondi nel quale un gruppo di persone si scatena sulle note di una base musicale ideata dal dj americano Baauer.

20 o 30 secondi è questa la durata della performance. Nei primi 15 secondi una persona balla da sola in modo bizzarro, inserita in contesti “normali” come aule scolastiche e uffici. Le persone che la circondano fingono di ignorarlo finché la canzone non cambia ritmo e scatta il ballo compulsivo di decine di persone traviste in ogni modo. Trenta secondi di follia che stanno conquistando il web.

Ma come nasce l’Harlem Shake? È la riproduzione di una danza nata negli anni ottanta e originariamente chiamata Albee dal nome del suo creatore Al B, cittadino di Harlem, che riuscì a far affermare l’arte dello “shakerare” il proprio corpo durante il ballo.

Ormai si può tranquillamente affermare che questo nuovo fenomeno virale è diventato il tormentone di questa primavera sorpassando persino il Gangnam Style. Da New York alle università passando per You Tube, anche a Civita Castellana il fenomeno è dilagato nelle scuole e non solo. Facendo un giro su You Tube diversi sono i video pubblicati dai ragazzi di Civita Castellana che si scatenano nel folle ballo al bar, in piscina, all’autolavaggio con divertenti maschere e travestimenti.

 

Questi alcuni video ripresi da You Tube

http://www.youtube.com/watch?v=D8TYfUx9OR4

http://www.youtube.com/watch?v=xuNM2v6WxNQ

http://www.youtube.com/watch?v=GGP5TW11eis

http://www.youtube.com/watch?v=t0PkXqncL3M

http://www.youtube.com/watch?v=GV25_54h2to

http://www.youtube.com/watch?v=-sNymAWqu8k

http://www.youtube.com/watch?v=h3fES0WJE_I&feature=youtu.be

http://www.youtube.com/watch?v=GMsFdjNKq8Y

 

Monica Arigoni

 

 

28/03/2013