Home » Basso Viterbese » Civita Castellana »

Cerri sull'Ex Zanganella: "Il Cavaliere e i suoi condoni c'entrano eccome con Civita Castellana

L’assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica del Comune di Civita Castellana, Gianluca Cerri, interviene in merito alle affermazioni dei consiglieri della Destra sul complesso di via Fontana Matuccia.

Cerri sull'Ex Zanganella:

“Ancora si insiste sulla vicenda locali di via Petrarca, facendo finta che le leggi sul condono edilizio del 2004 e ancor prima quella del 1994 non abbiano prodotto scempi per il nostro Bel Paese. Facendo finta che si può fare una legge in Parlamento e che poi essa non abbia ricadute sul territorio - ha affermato l’assessore Cerri - Si fanno dichiarazioni contro i condoni senza condannare chi se li inventa. E’ troppo facile dire che il Cavaliere non c’entra con Civita, c’entra, c’entra perché i condoni 94 e 2004 sono proprio roba sua.

Ci si stracciano le vesti facendo finta che l’attuale governo di centro destra non stia riparlando di condoni sia fiscali sia edilizi che stanno per dare un’altra mazzata di illegalità diffusa all’Italia. Non è forse vero che questo governo sta per fare un altro condono 2011? Che ci ritroveremo altri cambi di destinazione d’uso sul territorio senza piani regolatori?

Intanto era opportuno riportare con interezza la frase estratta da verbale di Consiglio del 26 maggio 2010 che così recita: 

Tutta la zona di Fontana Matuccia è altamente compromessa da una serie di abusi edilizi. Nel PRG la situazione dovrà essere affrontata. Quale possibile soluzione ha pensato, alla sua conversione da centro artigianale a cittadella della salute, dopo aver parlato con il Direttore dell’ASL, dott. Canonici, che ha espresso interesse. Allo scopo il dirigente dell’ASL ha gia formalizzato un bando con il quale è stato richiesto ai privati di presentare un’offerta specifica per la realizzazione della cittadella; il concorso è stato vinto dalla società che ha sostituito la Zanganella. Ora si sta verificando il passo successivo. Gli uffici comunali restano dubbiosi sulla possibilità di ottenere un condono edilizio per l’intero complesso ed è quindi stato dato incarico ad un legale di seguirne da vicino l’evoluzione. In attesa degli esiti del procedimento sanatorio, si va studiando il risanamento dell’intera area interessata.

Infine vorrei chiedere al gruppo consiliare de La Destra di avere un atteggiamento più rispettoso degli avversari politici evitando le offese personali che esprimono in ogni comunicato contro la mia persona e contro i singoli membri della maggioranza.

Si può fare politica anche con educazione, non c’è bisogno di insultare gli altri per esprimere le proprie opinioni”.

11/10/2011


Articoli correlati:
» Ex Zanganella: Angelelli e Cerri rispondono alle critiche