Home » Basso Viterbese » Civita Castellana »

CiviTONICA: più di 4000 presenze, prorogate le mostre di Apollo, Adi e Emaki.

La poetessa siriana Maram Al Masri nella suggestiva cornice del chiostro della curia vescovile di Civita Castellana ha chiuso la terza edizione di CiviTONICA 2013, la stagione di cultura organizzata dal comune.

CiviTONICA: più di 4000 presenze, prorogate le mostre di Apollo, Adi e Emaki.

Ricca di eventi è stata la giornata conclusiva della stagione, che ha visto anche il saluto alle delegazioni europee che hanno partecipato al progetto Eu Trace sulla sviluppo della ceramica artistica. Dopo i tre giorni trascorsi a Civita Castellana,  il sindaco Angelelli ha salutato i delegati, dando loro appuntamento a Montelupo Fiorentino per il prossimo evento.

Complessivamente gli eventi di civiTONICA hanno registrato più di 4000 presenze. Proprio per questa ragione le tre maggiori mostre d’arte organizzate sono state prorogate. In particolare la mostra “Apollo, così ti saluto figlio di Zeus” organizzata presso il Forte Sangallo in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, proseguirà fino al 31 ottobre. Alla mostra è possibile ammirare l’Apollo dello Scasato, il reperto archeologico più importante di epoca falisca rinvenuto nella zona dello scasato di Civita Castellana e normalmente esposto al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Anche il Museo temporaneo del Design promosso dall’ ADI sarà visitabile fino al 27 ottobre presso la sala espositiva delle Ex Carcerette. Infine la mostra personale di Emanuele Rossini, “Emaki”, potrà essere visitata fino a venerdì 25 ottobre, presso i locali comunali della Ex Ghiacciaia.

“Il successo di questa stagione di cultura non è del tutto inaspettato, perché si percepiva che c’era tra la gente la voglia di cultura- ha dichiarato l’assessore alla Pubblica Istruzione e al Centro Storico, Giancarlo Contessa - ma non ci saremmo aspettati così tante adesioni, fino ad arrivare a 4000 presenze. Questo ci induce a pensare che l’azione amministrativa del sindaco ha intercettato un’esigenza, quasi una “fame”, di cultura da parte della popolazione. Sotto l’aspetto didattico, CiviTONICA ha dato la possibilità agli studenti di confrontarsi con realtà importanti del mondo universitario, dalle biotecnologie, all’architettura, alla Shoah, con l’obiettivo di favorire il loro orientamento per le scelte future”.

“Con CiviTONICA 2013 siamo finalmente giunti ad una manifestazione di ottimo livello. E’ stata un’esperienza di grande successo che corona gli sforzi fatti dall’amministrazione per avvicinare le persone alla cultura - ha detto il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli - In questi quattro anni ho posto a fondamento dell’azione amministrativa la cultura e la scuola perché sono convinto che la cultura aiuti alla crescita sociale della città, ad abbattere i muri e le barriere, favorisca l’integrazione e in generale garantisca a tutti una vita migliore. Voglio ringraziare tutti i ragazzi che hanno partecipato, la direttrice artistica Michela Fortuna, la direttrice grafica Anika Luceri, tutto il gruppo di Active Radio e soprattutto tutte le associazioni e i singoli che hanno contribuito a realizzare CiviTONICA. Sono proprio loro a dimostrare che Civita, nonostante le difficoltà che sta fronteggiando, è una città bella e viva culturalmente”.

 
 

18/10/2013