Home » Basso Viterbese » Civita Castellana »

Civita Castellana, presentato ieri il progetto del Community shop.

Il progetto del Rotary Club Flaminia Romana in collaborazione con la Croce Rossa Italiana di Civita Castellana e con la cooperativa il Pungiglione, è finalizzato al supporto delle persone socialmente svantaggiate.

Civita Castellana, presentato ieri il progetto del Community shop.

E' stato presentato ieri sera, nella sede della Croce Rossa Italiana di Civita Castellana, il progetto  " Community Shop", ideato dal Rotary Club Flaminia Romana e realizzato in collaborazione con la CRI e con la cooperativa il Pungiglione.

Un progetto innovativo, che si pone a sostegno delle famiglie socialmente svantaggiate e che vuole essere in continuità con il progetto degli Orti urbani, alla quale il club ha contribuito.

 Il progetto nasce dall’esperienza di successo di un’analoga iniziativa fiorita negli anni scorsi nel Regno Unito, partita da un’area depressa della periferia Londinese. Si tratta della creazione di un Negozio Solidale  per la cessione di prodotti alimentari e prodotti per la cura della persona e della casa, a persone in condizioni socio-economiche svantaggiate, che possono offrire un contributo volontario destinato ai progetti sociali delle associazioni partner del progetto stesso.

L’ammontare dei contributi, detratto quanto necessario ad auto sostenere i costi per la pulizia e manutenzione ordinaria del locale e per il pagamento delle utenze (previsto solo quello dell’energia elettrica), viene infatti integralmente destinato a progetti di valore sociale in collaborazione con il comitato della CRI di Civita Castellana e la Coop Sociale Il Pungiglione.

Nello specifico, il Community Shop  messo in piedi prevede l’erogazione a prezzi ribassati di tutti quei prodotti a lunga conservazione, derivati dalla grande distribuzione o dai negozi al dettaglio, e ritirati a causa di danneggiamento delle confezioni, per surplus di ordinativi, o prossimi alla scadenza. I prodotti possederanno comunque tutti i requisiti necessari di igiene e sicurezza. Questo può avvenire grazie alla possibilità prevista dalla Legge 19 agosto 2016, n. 166 Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi, pubblicata sulla  Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 30 agosto 2016, n. 202.

Partners:  Croce Rossa Italiana Comitato di Civita Castellana

                 Cooperativa Sociale IL Pungiglione – ONLUS

A Chi è Rivolto: Il progetto è rivolto a persone socialmente svantaggiate, identificate con la collaborazione del Comune, con ISEE inferiore a € 12000

Come Funziona:  L’accesso al Community Shop è regolamentato attraverso apposita tessera rilasciata dall’Associazione che gestisce il negozio solidale (Coop Sociale il Pungiglione)  e la fornitura dei prodotti è limitata ad un numero massimo di confezioni alla settimana stabilito in base alla composizione del nucleo famigliare.

I giorni e gli orari di apertura sono da stabilire in base alla disponibilità di personale volontario. Da valutare anche la possibilità per il Comune partner di destinarvi lavoratori socialmente utili.

Ad oggi abbiamo avuto anche il gradimento dell’Associazione “Il Pungiglione Coop. Sociale” a partecipare fattivamente al progetto occupando (anche sotto il punto di vista della terapia occupazionale) alcuni dei ragazzi sotto supervisione di un operatore della Cooperativa stessa.

Approvvigionamento: Poiché i prodotti gravano per il loro smaltimento sulle aziende, il loro ritiro da parte nostra costituirebbe un primo sensibile vantaggio per le stesse ad aderire al progetto, la recente legislazione sullo spreco alimentare ha reso ulteriormente conveniente per le aziende l’alienazione di prodotti con le caratteristiche descritte sopra. 

Massaini Giorgio

22/03/2017