Home » Basso Viterbese » Civita Castellana »

Civita Castellana, “Il corpo di Matteotti”: venerdì 3 la presentazione in aula consiliare

Dopo 90 anni dall’assassinio di Giacomo Matteotti il giornalista Italo Arcuri, vicesindaco del comune di Riano, pubblica un libro sul ritrovamento del corpo di uno degli uomini simbolo dell’antifascismo. Il libro verrà presentato all’interno di CiviTONICA venerdì 3 ottobre alle ore 18,00 presso l’aula consiliare del comune di Civita Castellana, nella piazza intitolata a Matteotti.

Civita Castellana, “Il corpo di Matteotti”: venerdì 3 la presentazione in aula consiliare

Frutto di una ricerca storica effettuata dall’autore in oltre un anno di tempo, il libro è basato su due documenti inediti rintracciati presso l’ufficio anagrafe di Riano, contiene testimonianze esclusive, basate su una vasta bibliografia e sulla lettura e visione di quotidiani e filmati d’epoca.

Il capitolo dell’autovettura è il primo tentativo di delineare i confini, anche geografici, di un fatto che, ancora oggi, racconta di un’Italia non tanto dissimile da quella odierna.

“Il titolo della mia ricerca - “Il corpo di Matteotti” - è un omaggio a un personaggio che a distanza di 90 anni sprigiona ancora oggi un’incredibile carica ideale – ha spiegato Italo Arcuri - Quando Benito Mussolini decise che era ora di farla finita con Matteotti, in verità, pensava di cancellarne ogni traccia. Tutto, ma proprio tutto doveva portare alla “dematteottizzazione” della società italiana. La cosa, per paradosso, non gli riuscì e la figura del leader antifascista lo ha continuato a perseguitare.

In questi mesi ho avuto modo di incontrare tanti giovani studenti. Ha parlato loro di Matteotti. L’attenzione prestata verso questo personaggio c’è e si avverte. L’attualità della sua storia è presente. La capacità rievocativa di quei fatti sprigiona anche nei giovani apparentemente più disincantati e distratti qualcosa di positivo”.

02/10/2014