Home » Basso Viterbese » Civita Castellana »

Calcio Serie D. Flaminia 3-1 Pianese

Altra vittoria per i ragazzi di Puccica.

Calcio Serie D. Flaminia 3-1 Pianese

 

La corsa continua.
Una determinata Flaminia schiaccia al “Madami” 3-1 la Pianese. I rossoblù sono riusciti a ribaltare ogni pronostico incassando la terza vittoria casalinga consecutiva, la quarta in cinque partite e ora lanciano la volata non per i playout ma per la salvezza diretta.
Il “Madami” è gremito: anziani, donne e bambini accorrono per la Flaminia e la Flaminia li ripaga. Si comincia con un meritato lungo applauso a Pietro Mennea.
La Pianese si presenta a Civita Castellana con un disastroso ruolino di marcia in trasferta. Gli ospiti non navigano in acque tranquille, temono di essere risucchiati nella lotta salvezza e si schierano con un 5-3-2 all’apparenza difensivista; in realtà i due esterni Padelli e Gagliardi sono molto attivi sulle fasce, proprio quest’ultimo creerà qualche grattacapo ai rossoblù in avvio di gara.
La partita inizia con una lenta fase di studio rotta al 17’ dalla fiammata di Sciamanna perfettamente servito in profondità, l’attaccante della Flaminia supera il portiere ospite e serve intelligentemente De Cesare a centro area che insacca l’1-0.
La Pianese non sembra aver subito il colpo e si lancia in avanti alla ricerca del pareggio; al 30’ ci prova Padelli da fuori area, palla alta. Al 33’ bellissimo uno-due tra Gagliardi e Montagnoli, il tiro del n° 3 ospite è centrale e Nasti blocca.
Un minuto più tardi è la volta di Cersosimo, il suo destro al volo sfiora la traversa.
Sul finale di tempo Sciamanna ha la possibilità di raddoppiare, Buono lo serve al limite dell’area e l’attaccante scuola Lazio fa partire un destro calibrato verso il secondo palo, l’estremo difensore ospite Da Vià è battuto ma la sfera si perde sul fondo.
La ripresa inizia con la Pianese all’arrembaggio; al 5’ il neo entrato Marzeglia serve Gagliardi sull’out di sinistra, palla al centro per l’accorrente Pereyra che conclude di destro chiamando Nasti al volo plastico.
All’ 8’ gli sforzi degli ospiti sono premiati: sponda di testa di Marzeglia, Montagnoli si avventa sul pallone sfruttando l’indecisione tra Nasti e Gilardi, il portiere rossoblù lo atterra e l’arbitro indica il dischetto. Giomarelli non sbaglia e fa 1-1.
Nemmeno il tempo di esultare che il duo De Cesare-Sciamanna sale in cattedra: lancio perfetto del primo, straordinario destro al volo ad incrociare del secondo, palla all’incrocio e per la gioia del “Madami”.
Da qui in poi la gara si inasprisce, l’allenatore ospite prova a cambiare e mette dentro Speranza e Lukaj ma i risultati non sono quelli sperati.
Il sigillo finale arriva al 41’: Luciani va via sulla sinistra, entra in area e viene atterrato da una volontaria gomitata di Cersosimo, rigore ed espulsione diretta.
De Cesare si presenta sul dischetto con freddezza, spiazza Da Vià suggellando un’altra grande prestazione.
Il triplice fischio dell’arbitro dà il via all’esultanza.
Per la Flaminia 13 punti in 5 partite, la salvezza è a un passo, perché fermarsi proprio ora?

FLAMINIA: Nasti 6; Camerlingo 6 (11st Taverna sv); Gilardi 5,5; Buono 6,5; Bricchetti 6 (17st Varricchio sv); Simmi 6,5; Scortichini 6; Luciani 6,5; Sciamanna 7,5; Cota 6(6st Pieri 6); De Cesare 7,5.
All: Puccica
A disp: Panarello; D’Antoni; Borromei; Pieri.

PIANESE: Da Vià 6; Padelli 6; Gagliardi 6,5; Mucci 5,5; Ingiosi 5,5; Capone 5,5(1st Marzeglia 6,5); Pereyra 6(24st Speranza sv); Cersosimo 5,5; Golfo 5,5(28st Lukaj sv); Montagnoli 6,5; Giomarelli 7.
All: Bacci
A disp: Verdelli; Truccolo; Fiorucci; Boccini.   

Arbitro: D. Oggioni di Monza
Assistenti: P. Capaldo e A. Agata di Napoli.
Spettatori: 300 circa

24/03/2013