Home » Basso Viterbese » Civita Castellana »

Calcio, JFC, pari e patta con Anguillara

L'arbitro convalida il definitivo pareggio, praticamente a tempo scaduto, sorvolando su un netto fallo subìto da Borromei in area di rigore

Calcio, JFC, pari e patta con Anguillara
Anguillara - JFC Civita Castellana  3-3
 
 
 
ANGUILLARA: Crucianelli, Oriola (5' st Di Renzi), Trivellini (37' st Nori), Arditi, Bonino, Rocchi Dan., Mazzone (26' st Rocchi Dav.), Isidori, Moscatelli, Pelliccioni, Daddi (29' st Bigagli). A disposizione: Alesi, Casasanta, Cangini, Pezone, Zhupa. Allenatore: Fondi.
 
JFC CIVITA CASTELLANA: Lisco, Culotta, Tufo (34' st Panico), Mascarucci, Tribolati, Molinari, Ceccarelli, Martelletti (44' st Caruso), Michelini (19' st Borromei), Salvatori T., Coletta (5' st Barduani). A disposizione: Fresa, Del Vescovo, Focaracci, Salvatori A., Angeletti. Allenatore: Santini.
 
Arbitro: Sig. Agostino di Roma 1.
 
Marcatori: 28' pt Salvatori (JFC), 38' pt Mascarucci (JFC), 16' st Moscatelli (ANG), 30' st Pelliccioni (ANG), 48' st Panico (JFC), 49' st Pelliccioni (ANG).
 
Ammoniti: Arditi, Bonino, Isidori e Moscatelli (ANG); Salvatori T. (JFC).
 
Espulsi: 39' st Bonino (ANG) per fallo di reazione; 45' st Cangini (ANG) dalla panchina per proteste.
 
Note: mattinata soleggiata con forte vento di tramontana, spettatori 100 circa. Angoli 4-7; recupero 3' pt, 4' st.
 
 
 
Pareggio che sa di beffa per lo JFC sul difficile campo di Anguillara. L'arbitro convalida il definitivo pareggio, praticamente a tempo scaduto, sorvolando su un netto fallo subìto da Borromei in area di rigore, dichiarando addirittura che il giocatore avesse simulato. 
 
La gara è stata condizionata dal forte vento di tramontana che ha disturbato non poco le traiettorie della palla. Primo tempo con i civitonici a favore di vento e chiudono sul doppio vantaggio, grazie alle marcature di Salvatori Tiziano, direttamente da calcio d'angolo, e Mascarucci che gira in rete un angolo calciato sempre da Salvatori. 
 
Ripresa con i padroni di casa che partono all'arrembaggio e trovano il pari alla mezz'ora. Quando tutto faceva presagire al pari Panico incornava di testa l'ennesimo angolo di Salvatori. Poi è subentrato l'arbitro che decideva che pareggio doveva essere e pareggio è stato.  Rammarico per il punteggio in casa civitonica ma conseguito su un difficile campo, basti pensare che la squadra di casa nelle precedenti nove gare casalinghe aveva incassato soltanto 8 reti. Ma la prova è stata convincente, di carattere, giocata con 7 under, di cui tre 2001, senza arretrare di un millimetro. Questo pari arriva dopo la vittoria conseguita in settimana nel recupero sul campo di Manziana e ci proietta nello scontro contro la prima della classe, il Nomentum, che si giocherà sabato alle ore 15 al campo Casciani-Baccanari. 
 

25/02/2019