Home » Basso Viterbese » Civita Castellana »

Angelelli “Destiniamo l’IMU dei comuni alle scuole e all’istruzione”

  Il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli, lancia un appello al Ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, sulla nuova imposta IMU, che anche i comuni e gli altri enti locali dovranno allo stato per i loro immobili, esclusi quelli destinati a fini istituzionali.

Angelelli “Destiniamo l’IMU degli comuni alle scuole e all’istruzione”

 

“L’articolo 9 comma 8 del decreto legislativo 23/2011 concernente l’IMU – afferma Angelelli - prevede che i comuni debbano pagare essi stessi l’imposta sugli immobili di loro proprietà non destinati ad attività istituzionali dell’ente. Secondo l’interpretazione data dal Ministero ciò significherebbe che i comuni dovranno pagare tale imposta su tutti gli immobili in cui non sono ubicati gli uffici dell’ amministrazione.

Da ciò consegue che l’IMU per gli enti sarà dovuta anche per gli impianti sportivi e le scuole di loro proprietà.

Ritengo che tale tassazione così come attualmente interpretata dal Ministero sia non solo iniqua ma addirittura assurda. Mentre tutti – spiega Angelelli - compreso il governo, continuano a predicare che bisogna investire nelle scuole e nell’istruzione per il rilancio dell’Italia, qui si arriva a tassare asili nido, scuole elementari, materne e medie, con una scelta culturalmente incomprensibile che lascia intravedere esigenze prioritarie squisitamente di bilancio e che penalizza i comuni, le famiglie e i ragazzi.

Faccio pertanto un appello al ministro Francesco Profumo – conclude Angelelli - affinché questo provvedimento venga rettificato e si rinunci a questo balzello ingiustificabile. Propongo al Ministro di modificare l’IMU imponendo ai comuni anziché il versamento dell’imposta allo stato, lo stanziamento del pari importo in investimenti per le scuole e l’istruzione”. 

29/03/2012