Home » Basso Viterbese » Barbarano Romano »

Barbarano Romano, il 4 dicembre l’Associazione Culturale Sociale Siciliana ACCUSSI’ mette inn scena "Sikylos: viaggio dai miti della Grecia alle assonanze contemporanee"

Il 4 dicembre 2012 alle ore 16,00 nella Sala Convegni S. Angelo di Barbarano Romano l’Associazione Culturale Sociale Siciliana “ ACCUSSI’ “ proporrà come terzo appuntamento nell’ambito della Rassegna di sei spettacoli “Musica e Parole di…..” , nata da un’idea del M.stro Giovanni Cernicchiaro.

Barbarano Romano, il 4 dicembre l’Associazione Culturale Sociale Siciliana ACCUSSI’ mette inn scena

“Era una notte che pareva fatta apposta, un'oscurità cagliata che a muoversi quasi se ne sentiva il peso. E faceva spavento, respiro di quella belva che era il mondo, il suono del mare: un respiro che veniva a spegnersi ai loro piedi.”

Così comincia un racconto di Leonardo Sciascia, del quale udremo l’intera lettura nello spettacolo che il 4 dicembre 2012 alle ore 16,00 nella Sala Convegni S. Angelo di Barbarano Romano l’Associazione Culturale Sociale Siciliana “ ACCUSSI’ “ proporrà come terzo appuntamento nell’ambito della Rassegna di sei spettacoli “Musica e Parole di…..” , nata da un’idea del M.stro Giovanni Cernicchiaro.

Metteremo in scena :

“SIKYLOS” : VIAGGIO DAI MITI DELLA GRECIA ALLE ASSONANZE CONTEMPORANEE”.

«I Siculi passarono in Sicilia dall'Italia - dove vivevano - per evitare l'urto con gli Opici. Esistono ancor oggi in Italia dei Siculi; anzi la regione fu così chiamata, "Italia", da Italo, uno dei Siculi che aveva questo nome….E da essi il nome di Sicania si mutò in quello di Sicilia….. Le città etrusche, ritenute di origine sicula, espressamente menzionate da Dionigi di Alicarnasso, erano tutte nell’Etruria costiera ed in quella meridionale: Fescennio ( CORCHIANO) , Faleri (FALERIA) , Cere, Alsio….”

Così scrive Tucidite e In questo ancestrale movimento migratorio sono affratellate nel sangue le nostre due terre , la Sicilia e la Tuscia : oggi pertanto desideriamo riunire idealmente e simbolicamente un ciclo della storia umana antico di 3.500 anni che ha visto lo sviluppo parallelo di due storie e due culture millenarie dalla ricchezza inaudita.

Chiara Palumbo e Paolo Manganiello saranno gli affabulatori che tesseranno la tela di una lettura a trama mediterranea che prende l’avvio dai miti omerici in un alveo sempre palpitante di emozioni solari.

Il M.stro Giovanni Cernicchiaro e la mezzosoprano Francesca Romana Iorio forniranno i colori , le melodie e gli echi di questo straordinario cammino umano che forma l’ossatura portante di tutta la nostra civiltà occidentale.

VI ASPETTIAMO, CON L’ AUGURIO CHE LO SPETTACOLO POSSA ESSERE DI VOSTRO GRADIMENTO.

26/11/2012