Home » Alto Viterbese » Acquapendente »

"Storie dal Mondo" ad Acquapendente, guerra e crisi umanitarie raccontate dalla voce dei protagonisti

Domenica 24 marzo al Boni uno spettacolo che unisce teatro e cronaca dei nostri giorni

Il Teatro Boni di Acquapendente, nell’ambito della stagione 2018-2019 diretta da Sandro Nardi, ospita domenica 24 marzo (ore 17.30) la seconda edizione di “Storie dal Mondo. La voce dei protagonisti”, un evento dedicato a Simone Camilli. Al centro, quest’anno, i racconti di guerra e crisi umanitarie attraverso la voce di chi li ha vissuti e narrati in prima persona.
 
Un appuntamento che unisce il teatro e la cronaca dei nostri giorni. Racconti di guerra e di grandi crisi umanitarie attraverso la testimonianza di chi ha scelto di mettere in gioco la propria incolumità per raccontare e per far conoscere quello che troppo spesso non viene raccontato. Uomini e donne che da paesi lontani ci svelano la guerra.
 
Sul palco Franco Di Mare, scrittore e giornalista Rai, che parlerà dei tanti conflitti di cui è stato testimone e accompagnerà gli ospiti fra memorie e testimonianze. Quindi, il fotoreporter Gabriele Micalizzi ferito lo scorso febbraio mentre documentava gli scontri tra Isis e forze curde nella Siria orientale, il Tenente Colonnello dell’Esercito Italiano Gianfranco Paglia, sopravvissuto alla "battaglia del pastificio" di Mogadiscio Nel 1993. 
 
Con la partecipazionE degli allievi del corso di formazione del Teatro Boni, un viaggio teatrale, tra danza, musica, parole e testimonianze per restare umani. Dal palco del Boni, Emilio Celata e Sandro Nardi, con i loro testi e le loro suggestioni scenografiche, guideranno lo spettatore in un viaggio immaginario tra chi non sa o non vuol sapere.
 
Una giornata che vuole fare incontrare la voce dei protagonisti in prima linea e il teatro con le sue suggestioni. Giornalisti fotoreporter ma anche uomini e donne che cercano di portare segni di pace dove da anni è solo guerra e violenza. Dal racconto di questi importanti ospiti si potrà vivere in diretta una realtà troppo spesso rimossa. Interessante sarà anche vedere come in questo racconto di cose viste e vissute si inserirà con la sua esperienza teatrale Emilio Celata che in ogni appuntamento riesce sempre a sorprendere e ad inserire spunti amari ed ironici di riflessione.
 
L’evento è dedicato a Simone Camilli, il giornalista italiano ucciso a Gaza nel 2014 mentre raccontava quella guerra e a tutti coloro che non hanno perso la voglia di raccontare con la loro passione e le loro immagini la storia dei nostri giorni. “Storie dal Mondo” è a cura di Pierluigi Camilli, Sandro Nardi, Paola Miletich, Eleonora Iannelli e Valerio Nicolosi. Responsabile tecnico Manuel Dionisi.
 

20/03/2019