Home » Alto Viterbese » Acquapendente »

"Dal vivo", lo show di Andrea Perroni al Teatro Boni di Acquapendente

Romano, nato nel 1980, Andrea Perroni debutta come imitatore nel 2003 a “Domenica In”

Prosegue la stagione del Teatro Boni di Acquapendente, diretta da Sandro Nardi, con un appuntamento all’insegna della comicità. Domenica 20 gennaio 2019 alle ore 17.30 salirà sul palcoscenico Andrea Perroni in “Dal vivo”, accompagnato dal pianista Carlo Alberto D’Alatri.
 
Perroni veste i panni dello showman trasformandosi da cantante ad attore, da “comedian” a puro comunicatore. Si ride di tutto e tutti, in primis delle proprie vicende personali ma sempre con un velo di indulgenza e senza la ricerca spasmodica della battuta a tutti i costi. Si scherza anche su tematiche spesso tabù della nostra società, ma riuscendo a dribblare qualsiasi tipo di volgarità rendendo così il prodotto appetibile, allegro e divertente per qualsiasi fascia di età. 
 
La dimensione teatrale è quella più adatta a questa tipologia di show perché permette ad Andrea Perroni di valorizzare le proprie caratteristiche che sono quelle di trascinare il pubblico senza seguire un percorso già tracciato, passando da registri popolari a quelli raffinati proponendo il teatro-canzone e il varietà. Autore dell’opera è lo stesso Andrea Perroni che ovviamente metterà in scena anche i suoi cavalli di battaglia come i “concerti”, gag di successo in diverse edizioni di “Zelig” in cui racconta come vengono vissuti i concerti a Roma.
 
Romano, nato nel 1980, Andrea Perroni debutta come imitatore nel 2003 a “Domenica In”. Nel 2005 entra nella squadra di comici di “Colorado Cafè Live”, in cui si propone con la sua imitazione di Sandro Piccinini. Il successo nella trasmissione gli vale l'ingresso come conduttore della parte comica nella squadra di “Guida al Campionato” fino al 2009. Dal 2010 affianca Luca Barbarossa e Virginia Raffaele a “Radio2 Social Club”. Nel 2013 partecipa a “Zelig Off” e a “Zelig Circus” e nel 2015 porta in scena al Teatro Sistina lo spettacolo “Siete tutti invitati”. Note le sue parodie radiofoniche dei cuochi di “MasterChef” Cracco, Bastianich, Cannavacciuolo e Barbieri.

16/01/2019