Home » Dal Mondo »

Dal mondo/Siria, nella Ghouta si continua a morire: all'Onu nuova bozza Usa per la tregua

Nuovo tentativo della comunita' internazionale per fermare l'offensiva del regime siriano contro Ghouta Est, la roccaforte dei ribelli alla periferia di Damasco da quasi un mese martellata da bombardamenti che hanno fatto oltre 1.100 morti tra i civili. 

Dal mondo/Siria, nella Ghouta si continua a morire: all'Onu nuova bozza Usa per la tregua

Gli Stati Uniti hanno proposto al Consiglio di sicurezza dell'Onu una nuova bozza di risoluzione per una tregua umanitaria di un mese dopo che quella precedente, approvata il 24 febbraio, è rimasta sostanzialmente disattesa.

Un fallimento che l'ambasciatore americano all'Onu, Nikki Haley, imputa alla Russia, ferreo alleato di Bashar al-Assad, che ha "sfruttato una scappatoia" per continuare a bombardare i ribelli indiscriminatamente ritenuti da Mosca e Damasco tutti "terroristi".

La bozza della nuova risoluzione prevede una cessazione di tutte le ostilità a Ghouta Est per 30 giorni, la su aimmediata entrata in vigore e la garanzia di "accesso sicuro, senza impedimenti e duraturo" a convogli di aiuti umanitari e di "evacuazioni mediche sicure e incondizionate". 

Fonte Rai News 24

13/03/2018 |